Controllo utente in corso...

Tema sullo Stilnovo: Tema svolto di descrizione dello Stilnovo attraverso l'analisi di "Io voglio del ver la mia donna laudare" di Guido Guinizzelli. Giudizio conclusivo sulla composizione e su una sua possibile attualità. (file.doc, 3 pag) (3 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da malmy

“Io voglio del ver la mia donna laudare” è un sonetto di Guido Guinizzelli, uno dei principali esponenti della famosa corrente letteraria del Dolce Stil Novo, originaria di Bologna e sviluppatosi tra il 1280 circa e l’inizio del XIV sec. Per poter carpire fino in fondo alcuni dei principali temi ricorrenti di questo nuovo movimento, è indispensabile analizzare quest’opera, che racchiude in sé molte caratteristiche dello Stil Novo. Si può quindi procedere alla parafrasi dell’opera. “Io voglio davvero lodare la mia donna paragonandole la rosa e il giglio: appare splendente più della stella mattutina, e a lei rassomiglio ciò che lassù c’è di più bello. A lei somiglio verdi terre e l’aria, tutti i colori dei fiori, giallo e vermiglio (rosso), oro e lapislazzuli e ricche gioie adatte a essere donate: lo stesso Amore attraverso lei ingentilisce di più (i cuori). Passa adorna per le strade, ed è così gentile che abbassa l’orgoglio di quelli che saluta, e fa della fede nostra se non la si ha (converte alla fede i non credenti); e non le si può avvicinare un uomo che sia vile... Continua »

vedi tutti gli appunti di italiano »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.0898649692535 secondi