Il tempo libero: Elaborato di italiano sul tempo libero con considerazioni personali (2 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da davideventu

Traccia

"Il problema principale delle generazioni future sarà la gestione del tempo libero", così ebbe a dire un sociologo di fine ‘900. Forse non siamo ancora a questo punto, ma è indubbio che l'impiego dei tempi lasciati liberi dagli impegni scolastici o lavorativi merita sempre più un'attenta riflessione. Cosa ne pensi?


Svolgimento

Il tempo libero è una parte importante della vita di tutti noi che è spesso sprecata e sottovalutata, ma non dobbiamo dimenticare che, se fossimo nati solo qualche decennio fa, forse non avremmo neanche idea di che cosa sia. Prima della rivoluzione industriale, infatti, gli orari di lavoro erano molto più estenuanti dei nostri (parliamo di sedici ore al giorno) e ciò che restava della giornata era necessariamente speso per il riposo; se inoltre consideriamo che non esistevano ferie o periodi di vacanza, possiamo capire che il concetto di tempo libero era sostanzialmente assente. Molto diversa è la situazione attuale, poiché lo sviluppo di nuove tecnologie ha permesso una riduzione della durata delle prestazioni (in media, otto ore al giorno); inoltre recentemente si stanno diffondendo nuove forme di lavoro a domicilio, che evitano al lavoratore perdite di tempo per gli spostamenti e gli permettono di gestire da sé la propria attività.

Oggi, quindi, tutti possono disporre di molto tempo in più da dedicare a se stessi e agli altri. Il tempo libero può essere impiegato per attività sportive, culturali, per il volontariato o anche soltanto per divertirsi e stare insieme; d'altro canto, quando è in eccesso, rischia di causare complicazioni e perfino di diventare dannoso.

Il dilemma più diffuso è quello di come riempire tutto questo tempo: il fatto di "non fare niente" causa un senso opprimente di noia e di ripetitività, che ha inevitabilmente ripercussioni negative sul buonumore delle persone. Si comincia a trascorrere sempre più tempo chiusi in casa, senza comunicare con altre persone e spesso rimanendo per ore e ore incollati davanti al televisore o al computer; si abbandonano le relazioni con gli amici, i propri interessi, cala la voglia di studiare e di impegnarsi. Non è raro trovare soprattutto tra i giovani persone depresse e in evidente stato di isolamento dai coetanei; anche se non penso che l'eccesso di tempo libero sia l'unica causa di questo fenomeno, talvolta esso può comunque contribuire a provocarlo.

Continua »

vedi tutti gli appunti di italiano »
Carica un appunto Home Appunti