Calcolo muro di sostegno: Muro di sostegno a gravità: relazione tecnica. Progetto e verifica. Tesina di costruzioni COMPUTO METRICO. (9 pagine formato doc)

VOTO: 5 Appunto inviato da viola1982

GIULIO FERRARO Comune di Reggio Calabria, località Rosalì COSTRUZIONI Muro Di Sostegno A Gravità: Relazione Tecnica. Progetto E Verifica. Computo Metrico. Allegato al Progetto Interdisciplinare classe 5 D a.s. 2003/2004 “Giochi e tempo Libero” Il Coordinatore: Arch. Francesco Marino Il Docente di Costruzioni: Ing. Antonio Zema L'alunno: Giulio Ferraro relazione tecnica L'opera sarà situata in località Rosalì di Reggio Calabria e servirà al contenimento del terrapieno (ricadente nella proprietà del Sig. Cullari Francesco) individuato nella particella n° 1 foglio n° 3 del Comune di Reggio Calabria sez. Rosalì, delimitandolo dal letto del torrente “Gallico”. Il dislivello da superare è pari a 3,00 m (quindi non soggetto alla normativa anti-sismica). Il giorno 24/05/2004, alla presenza del Sig. Cullari, si è proceduto ad un sopralluogo. Non è stato eseguito il sondaggio mediante carotaggi in quanto è stata sufficiente la presa visione diretta della stratificazione del terreno lungo il confine del lotto dal letto del torrente. Si è accertata la presenza di un primo strato di Argilla - terra umida per 70 cm e successivamente terreno vegetale di natura argillosa, per cui il peso specifico potrà essere assunto pari a 1600 daN/m3; l'angolo d'attrito del terreno pari a 35°. Il grado di sismicità è pari a 12. Sarà, quindi, progettato un muro di sostegno a gravità con altezza pari a 3,00m, scarpa del 20 %, Rck = 300 daN/cm2 , ?c = 97,50 daN/cm2 . Non è stato previsto alcun sovraccarico in quanto trattasi di un terreno destinato ad aiuole ed esso è posto ad una quota massima pari a 2,90 m . La Sigma ammissibile del terreno è pari a 2 daN/cm2 . La lunghezza del muro è pari a 50 m . Sono previsti 4 giunti, uno ogni 10m, nella parte interna del muro ci sarà uno strato composto da misto di torrente per il drenaggio tra il terreno ed il muro dallo spessore di 40 cm Nel muro di sostegno a gravità la stabilità è affidata essenzialmente al peso proprio stabilizzante del manufatto. Per il calcolo della spinta si è utilizzata la teoria di Coulomb. La formula utilizzata è: S = 1/2 ? h2 tg2 (45° - ? /2) In cui: S = spinta ? = peso specifico del terreno h = altezza del terrapieno ? = angolo d'attrito del terreno. Calcolata la spinta contro il muro di sostegno, stabilito il suo profilo, determinate le sue dimensioni di massima, si eseguono le tre verifiche di stabilità del muro : - alla rotazione, -allo scorrimento, -allo schiacciamento. Stabilità alla rotazione o verifica al ribaltamento del muro. La risultante del peso proprio, delle azioni permanenti e quelle di lunga durata non deve cadere al di fuori del nocciolo d'inerzia dell'intera sezione di base. Il rapporto fra il momento delle forze stabilizzanti e quello delle forze ribaltanti rispetto al lembo anteriore della base deve essere maggiore di 1,5 Stabilità allo scorrimento o verifica allo slittamento del muro. Per la sicurezza allo slittamento lungo il piano di posa del muro, il rapporto t Continua »

vedi tutti gli appunti di costruzioni »
Carica un appunto Home Appunti