L'apparato scheletrico: tesina di educazione fisica

Appunto inviato da lukinox89x Voto 6

Tesina di educazione fisica sull'apparato scheletrico: la struttura delle ossa e le parti dello scheletro (5 pagine formato doc)

L'APPARATO SCHELETRICO: TESINA DI EDUCAZIONE FISICA

Lo scheletro, anatomia. L'apparato scheletrico. L’apparato scheletrico è formato dalle ossa, le articolazioni e dalle cartilagini.
Nel nostro corpo ci sono circa 200 ossa che, nel loro insieme, costituiscono lo scheletro, l’impalcatura del nostro organismo. Lo scheletro svolge importantissime funzioni:
•    Protegge gli organi interni (cuore, polmoni che sono nella gabbia toracica)
•    Protegge il cervello (cranio) e il midollo spinale (rachide)
•    Permette movimento insieme ai muscoli e alle articolazioni
•    Produce globuli bianchi e rossi (che si formano nel midollo osseo)
Le ossa hanno forme diversificate in relazione alla posizione in cui si trovano e alla funzione svolta.

L'apparato scheletrico: riassunto


APPARATO SCHELETRICO: EDUCAZIONE FISICA

Ci sono:
•    OSSA LUNGHE (femore)
Sono formate da un corpo centrale (diafisi) e da due ingrossamenti alle due estremità (epifisi).  Sono ossa che si sviluppano generalmente in lunghezza; dentro alle ossa lunghe c’è la cavità midollare che contiene il midollo osseo e vasi sanguigni. Alcuni esempi di ossa lunghe sono l’ulna, radio, tibia.
•    OSSA CORTE (vertebre)
Si sviluppano in maniera uguale in larghezza lunghezza e spessore. Alcuni esempi sono le ossa del piede (tarso) e della mano (carpo).
•    OSSA PIATTE (scapola)
Sono sviluppate soprattutto in superficie ed hanno uno spessore minimo; la loro funzione è quella di proteggere.
Alcuni esempi sono l’osso del cranio, bacino.
Le ossa sono formate da tessuti connettivi di tipo osseo e cartilagineo.

Il sistema scheletrico: riassunto


APPARATO SCHELETRICO: FUNZIONI

IL TESSUTO OSSEO. Il tessuto osseo è costituito da una sostanza organica fondamentale, l’osseina e da sali minerali, soprattutto calcio e carbonato di calcio.
Nelle ossa dell’adulto la sostanza fondamentale è organizzata in lamelle disposte in modo concentrico attorno a piccoli canali, i canali di Havers che sono attraversati da vasi sanguigni e fibre nervose. In piccole cavità si trovano le cellule ossee, gli osteociti che sono dotati di sottili prolungamenti che le mettono in comunicazione con i canali in cui scorre il sangue, da cui prendono le sostanze per nutrirsi.
Il tessuto osseo si distingue in:
•    tessuto COMPATTO, le lamelle sono addossate le une alle altre (diafisi e ossa lunghe)
•    tessuto SPUGNOSO, le lamelle si intersecano lasciando tra loro delle cavità che contengono il midollo osseo (epifisi, ossa corte)
Il tessuto osseo è rivestito da una membrana connettiva detta periosto che protegge l’osso e contribuisce alla sua nutrizione. Nel periosto ci sono gli osteoblasti, delle cellule che hanno la capacità di fabbricare nuovo tessuto osseo che va a sostituire quello demolito dagli osteoclasti, che sono vicino al canale midollare (rimaneggiamento osseo). Fino ai 20 anni lo scheletro è in continua crescita. Tra i 20 e i 40 la produzione e la distruzione sono in equilibrio. Dopo i 40 anni prevale la demolizione e le ossa si indeboliscono e diventano fragili.