Tesina sull'immigrazione in Italia

Appunto inviato da antomarotta89 Voto 5

breve tesina sull'immigrazione in Italia (2 pagine formato doc)

TESINA SULL'IMMIGRAZIONE IN ITALIA - Circa nel 1810 Genova iniziò a registrare un fenomeno totalmente nuovo, l'immigrazione, cioè persone che vengono a trasferirsi nella nostra città lasciando il proprio paese natale in cerca di benessere e lavoro, purtroppo però alcuni, non trovando lavoro. Circa nel 1810 Genova iniziò a registrare un fenomeno totalmente nuovo, l'immigrazione, cioè persone che vengono a trasferirsi nella nostra città lasciando il proprio paese natale in cerca di benessere e lavoro, purtroppo però alcuni, non trovando lavoro iniziano espedienti poco onesti, per questo molti cittadini hanno pregiudizi su di loro e da qui nasce la xenofobia.

Leggi anche Tesina maturità su immigrazione e diritti

TESINA MATURITA' IMMIGRAZIONE - Gli immigrati possono essere clandestini, profughi o regolari individui che si trasferiscono in paesi diversi dai loro. Clandestino è colui che viene illegalmente senza documenti, infatti, se vengono colti in flagrante dalle forze dell'ordine vengono rispediti da dove son partiti; spesso essi raggiungono l'Italia con vecchie bagnarole pericolose, perché esageratamente sovraccariche. Profugo, invece, è colui che lascia la propria patria per condizioni politiche a lui non tollerabili quindi può venire in un paese che più gli sembra ideale legalmente o illegalmente.

Leggi anche Tema sul fenomeno dell'immigrazione

TESINA IMMIGRAZIONE A GENOVA - Nella nostra città c'è un notevole numero d'immigrati, infatti, tutte le città ad un livello mediamente sviluppato stanno gradualmente trasformandosi in grandi società multietniche. A Genova, per esempio, gli zingari, meno offensivamente chiamati Room, hanno un accampamento alla Foce in Via Dei Pescatori; nelle vicinanze c'è un parco giochi quello di Piazza Rossetti attualmente degradato a causa della loro irrispettosa presenza, bisogna stare attenti a qualsiasi gioco dei bambini affinché non venga rubato, per non parlare di altalene, scivoli e altre cose letteralmente smontate e devastate.

Leggi anche Tema sull'immigrazione clandestina

TESINA IMMIGRAZIONE TERZA MEDIA - Fortunatamente non tutti son così, c'è anche chi inizia attività commerciale, ad esempio tutti quelli che in Corso Italia vendono merce appoggiata su di un telo; è vero che guadagnano in nero senza avere l'autorizzazione del comune ad occupare suolo pubblico e quel che vendono è per lo più roba contraffatta ma almeno non rovinano la bella “Zena” e comunque si nota proprio che alla finanza non importa bloccare questo giro di contraffazione, a questi venditori ambulanti potrebbe benissimo sequestrargli tutto ma invece fanno “chiuder” “baracca” a qualcuno ogni tanto.