Tesina Eros e Thanatos

Appunto inviato da gabbopoz Voto 7

Tesina Eros e Thanatos: trattazione sulla teoria delle pulsioni e dei conflitti proposta da Sigmund Freud (4 pagine formato doc)

TESINA EROS E THANATOS

Pulsioni e conflitti. Negli scritti di Sigmund Freud è frequente il concetto di conflitto psicologico, spesso espresso nei termini di un’opposizione dualistica di forze e concetti. Tali contrasti vengono posti dal padre della psicoanalisi alla base di numerosi disturbi psichici di cui il paziente manifesta i sintomi. Uno dei concetti cardine della trattazione freudiana è quello di pulsione (“Trieb” in tedesco, che significa “spinta”). La pulsione viene presentata come l’eccitazione di natura somatica che promuove i processi psichici. Si tratta quindi di una forza che, dopo essersi originata dal corpo, agisce a livello psichico promuovendone i processi atti al suo perseguimento. Una delle sue peculiarità che la distingue nettamente dall’istinto è la sua plasticità. Ciò si traduce nel fatto che la pulsione è in grado di trovare soddisfacimento attraverso diversi oggetti ed azioni. L’istinto invece è un impulso innato ad un certo comportamento, uno schema ereditario innescato da stimoli ambientali.

Tesina eros e thanatos per la maturità

 

EROS E THANATOS TESINA LICEO CLASSICO

Esso ha un rapporto predefinito, rigido, determinato con il suo oggetto e questo lo distingue nettamente dalla pulsione. Tornando al concetto di pulsione, possiamo analizzarne le diverse componenti; esse sono la fonte, la spinta, l’oggetto e la meta. La fonte della pulsione è la parte del corpo in cui essa si origina; la spinta è l’energia di cui è alimentata (per esempio, la libido alimenta la pulsione sessuale), l’oggetto è ciò attraverso cui viene trovato soddisfacimento (inteso sia come oggetto materiale che come sogno o fantasia), la meta della pulsione è, come detto, il suo soddisfacimento. Per queste sue caratteristiche, la pulsione è un concetto situato al confine tra la componente psichica e somatica del soggetto ed è una forza propulsiva piuttosto indeterminata sia per quanto riguarda il comportamento da essa indotto (dovuto alla plasticità con cui si dispiega), sia per quanto riguarda il suo oggetto. Particolare rilevanza assume la libido, ossia la pulsione sessuale; nel caso dell’uomo, essa è data a prescindere dalla finalità riproduttiva e rappresenta una delle forze propulsive più persistenti e forti dell’apparato psichico umano.

Tesina eros e thanatos di Freud

 

EROS E THANATOS LETTERATURA ITALIANA

La principale distinzione proposta da Freud per quanto riguarda le pulsioni è quella tra pulsioni dell’Io e pulsioni sessuali. Le prime sono volte all’autoconservazione dell’individuo, alla sua sopravvivenza ed alla sua zione nella realtà; le seconde mirano al soddisfacimento sessuale, al raggiungimento del piacere della stessa natura. Secondo Freud, un buon numero di nevrosi insorge qualora le pulsioni di autoconservazione entrano in conflitto con quelle sessuali. Tutte le varie pulsioni della natura umana devono sottostare comunque a quattro principi fondamentali a cui Freud assegna valore universale. Si tratta del principio di costanza, principio di piacere, principio di realtà e principio della compulsione a ripetere. In base al principio di costanza, l’individuo ha una tendenza a ridurre le tensioni all’interno della sua psiche, riducendole al più basso livello di energia possibile.