Federico Garcìa Lorca: tesina

Appunto inviato da ruikachan01 Voto 7

Tesina di spagnolo su Federico Garcìa Lorca, con immagini: vita, arte e opere più importanti dell'artista spagnolo (5 pagine formato doc)

FEDERICO GARCIA LORCA: TESINA

Federico Garcìa Lorca, tesina. La vita. Federico Garcìa Lorca nacque il 5 giugno del 1898; passa la sua infanzia a Fuente Vaqueros, un paesino nei pressi di Granada, con i suoi genitori e con i suoi fratelli Francisco, Conchita ed Isabel, fino al 1909, quando tutta la famiglia si trasferisce a Granada.
Foto di famiglia: da sinistra a destra, in basso la madre, Vicenda Lorca, il padre, Federico Garcìa Rodrìguez, in alto Federico Garcìa Lorca, la sorella Conchita ed il fratello Francisco.
Qui Federico studia presso il Collegio del Sacro Cuore (Colegio del Sagrado Corazón) e nel 1914 si iscrive, prima, alla facoltà di giurisprudenza, per poi passare a quella di lettere e filosofia. Comincia a frequentare il circolo culturale avanguardista “El Riconcilio”, dove fa amicizia con molti giovani intellettuali della città, tra questi si ricorda Melchor Fernández Almagro, futuro critico teatrale e saggista e miglior amico di Federico.
Nel frattempo inizia lo studio del pianoforte con il maestro Antonio Segura.

Federico Garcìa Lorca: vita e opere


OPERE PIU' IMPORTANTI DI FEDERICO GARCIA LORCA

Un anno dopo iniziano i viaggi universitari di studio che lo portano in alcune località dell’Andalusia, a Madrid e in alcune città della Castiglia e della Galizia.
In questo periodo si accorge di avere una vocazione letteraria, oltre a quella per la musica e per l’arte, e comincia, così, a scrivere i suoi primi versi; nello stesso anno incontra il compositore Manuel de Falla, che introduce Federico al vero mondo della musica andalusa.
Nel 1918 pubblica, con l’aiuto economico del padre, il suo primo libro, Impressioni e paesaggi, traendo ispirazione dai suoi viaggi di studio.
Nel ’19 prosegue i suoi studi a Madrid, presso la Residencia de Estudiantes, dove trova i vecchi compagni del circolo “El Riconcilio”, fra cui l’amico Melchor, conosce il regista Luis Buñuel (1) e Salvador Dalì (2), con i quali instaurerà una buona amicizia.
Nel ’25 trascorre un lungo periodo a Cadaquès, in Catalogna, presso la famiglia di Dalì, rafforzando i rapporti con il pittore e la sorella dell’artista, Ana Maria.
Federico Garcìa Lorca con Salvador Dalì e la sorella Ana Maria
Federico Garcìa Lorca con l’amico Salvador Dalì
È questo il periodo delle sue prime pubblicazioni; infatti pubblica Libro di poesie, nel quale sono raccolte 69 poesie, Canzoni, una raccolta di poesie scritte dal ’21 al ’24 e la raccolta Poema del canto profondo; vengono poi rappresentati il dramma teatrale, Il maleficio della farfalla, ed il dramma storico, Mariana Pineda, con scenografie disegnate da Salvador Dalì.

Federico Garcì Lorca: biografia


FEDERICO GARCIA LORCA: TESINA SPAGNOLO

In seguito c’è la creazione delle prose surrealistiche Santa Lucia e San Lazzaro e Nuotatrice sommersa, degli atti teatrali La passeggiata di Buster Keaton e La ragazza, il marinaio e lo studente, e delle raccolte poetiche Romancero gitano e Ode a Salvador Dalì. Vi sono poi articoli, composizioni e pubblicazioni, in più conferenze, letture in pubblico di sue poesie e una mostra di disegni a Barcellona.
Agli inizi del ’29 lascia la Spagna per dirigersi negli Stati Uniti, dove rimarrà per circa un anno, e dove produrrà Poeta a New York. Quasi subito dopo il suo ritorno in Spagna riparte per Cuba, dove tiene conferenze, recita poesie e collabora alle riviste letterarie locali; qui inizia a scrivere il dramma teatrale Finché trascorreranno cinque anni; ritornerà in Spagna dopo, circa quattro mesi.
Nel 1932 realizza il progetto di un teatro ambulante, chiamato La Barraca, che porta per tutta la Spagna, soprattutto nei paesi più piccoli ed isolati, le grandi opere del teatro classico spagnolo; questa attività durerà fino al 1936 quando scoppia la guerra civile.