Tesina maturità sulla medicina

Appunto inviato da andry0395 Voto 7

Tesina maturità medicina per liceo scientifico: il rapporto tra medico e paziente da Ippocrate ai giorni nostri (17 pagine formato doc)

COLLEGAMENTI TESINA MEDICINA

Tesina esame maturità Liceo scientifico. La medicina: il rapporto tra medico e paziente, da Ippocrate ai giorni nostri.
Indice
1.    Premessa
2.    Galeno di Pergamo
3.    Mary Shelley
4.    Esperimenti medici nazisti
5.    Luigi Pirandello
6.    Sigmund Freud
7.    Théodore Géricault
8.    Il Pacemaker

Tesina di maturità sulla malattia

 

TESINA SULLA MEDICINA COLLEGAMENTI

Premessa
UN INCRESCIOSO FATTO DI CRONACA: LA FIGURA DI IPPOCRATE
Prima di iniziare ad esporre, materia per materia, gli argomenti scelti per la mia tesina, vorrei riflettere su un fatto di cronaca accaduto nel 2008, che mi ha scosso profondamente e che rappresenta una delle principali motivazioni della mia scelta: il primario Brega Massone di chi-rurgia toracica presso l'ospedale S. Rita in Milano (soprannominata a seguito di questo episo-dio "la clinica degli orrori") avrebbe eseguito molte operazioni su malati terminali anziani, pro-vocando ferite, infezioni gravissime, mutilazioni e la morte di quattro persone, senza che ce ne fosse alcuna necessità, ma soltanto per ottenere rimborsi dal sistema sanitario nazionale. Ebbene, nell'aprile di quest'anno è giunta la sentenza che ne sancisce l'arresto immediato (il suddetto primario era ancora in libertà) e la condanna all'ergastolo.

Tesina maturità sulle malattie: le psicopatologie

 

TESINA MATURITA' MEDICINA E MALATTIA

Essendo il mestiere che vorrò praticare in futuro, non riesco a comprendere come il paziente, da uomo che il medico deve curare, diventi un semplice strumento usato per fare soldi; ed inoltre la rabbia ancor più grande proviene dal fatto che questo "falso" dottore abbia rubato il posto ad uno dei tanti aspiranti e volenterosi futuri medici, che provano i test di ammissione al corso di laurea ma non riescono ad accedervi.
I comportamenti del primario si discostano completamente da quelli che sono i precetti della medicina contemporanea, che affonda le proprie radici negli insegnamenti di Ippocrate, nato presso l'isola di Coo, in Grecia, nel 460 a.C. e ritenuto, appunto, il "Padre della Medicina".
I suoi studi e le sue dottrine sono state talmente importanti da influenzare la pratica medica non solo nell'antichità, ma anche per tutto il Medioevo ed oltre, fin quando la scienza non si è sviluppata; ogni medico, all'atto del conseguimento della laurea, oggi, deve pronunciare il suo noto "giuramento", che ne sancisce gli obblighi nei confronti del paziente e dell'attività svolta.

Tesina maturità sulla nevrosi

 

TESINA MATURITA' SULLA MEDICINA COLLEGAMENTI

Particolare interesse destano la semeiotica ippocratica e i precetti riguardanti la terapia.
 Per semeiotica si intende attualmente lo studio delle malattie tramite i sintomi mostrati dall'ammalato. Per Ippocrate esiste una stretta relazione tra medico e malato, pertanto si deve insistere sul dialogo tra medico e malattia, poichè il malato, tramite i suoi sintomi, dice qualco-sa, ma non tutto, e sta al medico estrapolarne quelle notizie che gli interessano. In mancanza di qualsiasi tipo di laboratorio, egli si concentra particolarmente sui sintomi, anche su quelli più piccoli ed apparentemente insignificanti: ad esempio egli non si sofferma a dire che l'ammala-to sudi, ma cerca di scoprire dove sudi maggiormente e se le goccioline di sudore siano gros-se o piccole. La cosiddetta "facies ippocratica" viene utilizzata ancora oggi in semeiotica, ed è l'immagine del moribondo.