Il viaggio: tesina maturità

Appunto inviato da giorgic93 Voto 7

Percorso sul viaggio inteso come metafora della vita e come percorso di crescita e ricerca di se stessi. Tesina sul viaggio per liceo scientifico (11 pagine formato docx)

IL VIAGGIO: TESINA MATURITA'

Il Viaggio
L.S. Galileo Galilei
Introduzione
Strettamente connesso con le categorie di spazio e tempo, il tema del viaggio, per la ricchezza di valenze simboliche, è un topos diffuso fin dalle origini nella nostra cultura, dal mito di Ulisse al viaggio di Dante nell’oltretomba. Tema di lunga durata, condensa in sé messaggi differenziati nel corso del tempo.
Il viaggio può essere inteso, in modo immediato, quale percorso fisico attraverso lo spazio, ma soprattutto nelle infinite metamorfosi novecentesche il viaggio si trasforma in un’esperienza interiore, in una continua e inappagata ricerca di sé e di un senso alla vita.
Il viaggio, infatti, può essere analizzato evidenziandone l’aspetto metaforico, è possibile riferirsi ad esso come ad una “metafora della vita”.
In questo percorso mi soffermerò sulla tematica approfondendola e dal punto di vista umanistico, considerandone l’aspetto astratto ed in certi tratti mistico, e dal punto di vista scientifico.

Tesina sul viaggio per liceo classico

TESINA SUL VIAGGIO COME METAFORA DELLA VITA: COLLEGAMENTI

•    Letteratura Latina:
Viaggio come percorso di crescita→ Le Metamorfosi di Apuleio
•    Letteratura Italiana:
Viaggio Mistico→ La Divina Commedia di Dante
Viaggio Metafora di vita→ Allegria di Naufragi di Ungaretti
•    Letteratura Inglese:
Viaggio all’interno della coscienza→ Ulysses di James Joyce
•    Storia:
Viaggio alla conquista di nuovi territori→ L’Imperialismo
•    Filosofia:
Viaggio simbolo di conoscenza e formazione→ Il Viaggio oltre se stessi e le figure della transizione: Nietzsche

Il viaggio: tesina maturità

INTRODUZIONE TESINA SUL VIAGGIO

Letteratura Latina
«Il Viaggio come percorso di crescita: Le Metamorfosi di Apuleio»
L’ esempio della narrativa latina su cui voglio soffermarmi riguarda le “Metamorfosi” di Apuleio. L’opera, che risale al II secolo d.C., affronta il viaggio rifacendosi da un lato alla tradizione classica con l’intervento divino e l’uso del mito (per esempio nella Favola di Amore e Psiche), ma dall’altro lato non abbandona il filone della Fabula Milesia e l’intento di divertire.
Il giovane protagonista Lucio narra in prima persona le peripezie capitategli a partire dal giorno in cui, ospite in Tessaglia, ebbe la disavventura di trasformarsi, per errore, in asino pur conservando la coscienza e le facoltà di un uomo.
Attraverso mille avventure, che gli forniscono l’occasione per meditare a fondo su se stesso e sui propri limiti, Lucio riesce progressivamente a liberarsi della curiositas e del disordine sessuale che costituiscono i tratti più evidenti della sua identità giovanile, per acquisire una maggiore consapevolezza di se e una più autentica maturità.

Introduzione per tesina sul viaggio

TESINA IL VIAGGIO COME RICERCA DI SE STESSI

Disperato e pentito, Lucio alla fine del romanzo invoca la dea Iside affinché lo aiuti e lo salvi, e viene esaudito: riesce a mangiare le rose, unico antidoto contro il sortilegio di cui è vittima, riacquista sembianze umane e viene iniziato alla religione isiaca.
L’intento quindi non è solamente quello di divertire il lettore, ma in Apuleio emerge anche un intento edificante, cioè la volontà di salvezza testimoniata dall’invocazione alla dea da parte di Lucio.
All’interno del romanzo ha un’importanza esemplare l’exemplum mitologico di Amore e Psiche che Apuleio colloca al centro dell’opera. La fiaba rappresenta il fulcro artistico ed etico dell’opera tutta e ne fornisce la corretta chiave di lettura e di decodificazione.