Luigi Pirandello, tesina di italiano

Appunto inviato da leon001 Voto 7

Luigi Pirandello, tesina: percorso di italiano per la maturità sulla vita, poetica, teatro e opere principali dell'autore de Il fu Mattia Pascal e l'Esclusa (6 pagine formato doc)

LUIGI PIRANDELLO, TESINA DI ITALIANO

Biografia. Luigi Pirandello nasce il 28 giugno 1867 in una villa chiamata il “Caos” vicino Girgenti l’attuale Agrigento. Tutta la sua famiglia aveva partecipato attivamente alle lotte antiborboniche e per l’unità d’Italia quindi il poeta crebbe con quegli ideali che avevano unito l’Italia. Ricevette l’istruzione elementare in casa e poi frequentò i primi due anni dell’istituto tecnico, ma lo abbandonò per dedicarsi agli studi umanistici che dal 1980 proseguì a Palermo. Al termine del liceo, rientrò insieme alla sua famiglia a Girgenti dove per un breve periodo aiutò il padre Stefano nella gestione delle solfare. Si iscrisse poi sia alla facoltà di lettere che a quella di legge dell’università di Palermo dove conobbe Ernesto Monaci. Nel 1889 dovette abbandonare l’università a causa di un contrasto con il preside e sotto il consiglio di Monaci, s’iscrisse all’università di Bonn in Germania dove nel 1891 si laureò in filologia romanza.
Rientrato in Italia si stabilì a Roma e venne presentato a Luigi Capuana che lo introdusse negli ambienti letterari e giornalistici.

Tesina maturità su Luigi Pirandello


LUIGI PIRANDELLO TESINA DI MATURITA'

Pirandello si sposò nel 1894 con la bella e ricca Antonietta Portulano e si trasferì definitivamente a Roma con la moglie.
Il 1903 fu l’anno della rovina per Luigi, infatti, dopo la crisi economica provocata dall’allagamento delle solfare del padre, la moglie di Pirandello entrò in depressione e si abbatté su di lei una grave forma di paranoia. Pirandello, non diede mai agio alla gente di sospettare qualcosa e non negò mai alla moglie le sue cure più affettuose; ma questo non bastò a calmarla e dovette prendere la decisione di ricoverarla in una casa di cura, dove vi morirà nel 1959.
Nel 1923 grazie ai grandi successi ottenuti, si recò prima a Parigi e poi a New York per assistere alle rappresentazioni delle proprie opere.
Successivamente chiese l’iscrizione al partito fascista e l’anno seguente assunse la direzione del “Teatro d’Arte” di Roma, dove collaborò con l’attrice Marta Abba. Conseguì il premio Nobel per la letteratura nel 1934.

Tesina su Luigi Pirandello: vita e opere


PIRANDELLO TESINA TERZA MEDIA

Nel 1936 Pirandello si ammalò di polmonite e morì nella sua casa romana il 10 dicembre del 1936. Data la sua grande notorietà, Mussolini voleva indirgli i funerali di stato, ma restò deluso quando scoprì che in un suo testamento, Pirandello dichiarò che voleva essere trasportato al cimitero con il “carro dei poveri”. Le sue ceneri riposano in un cratere scavato sotto il pino a lui più caro vicino alla sua casa a Girgenti.
Pensiero. Il suo pensiero si basa sul contrasto tra la vita e la forma, egli svolge una ricerca continua sull'identità della persona nei suoi aspetti più profondi, dai quali dipendono sia la concezione che ogni persona ha di sé, sia le relazioni che si hanno con gli altri. Egli mette in evidenza il contrasto esistente tra la inarrestabilità  della vita, che presenta contemporaneamente molteplici aspetti a volte  anche contraddittori, e l'esigenza di cristallizzare questi continui cambiamenti in immagini stabili, alle quali ancorare la conoscenza che si ha, o meglio si crede di avere, di sé e degli altri.

Vita, opere e pensiero di Luigi Pirandello: tesina


LUIGI PIRANDELLO TESINA MATURITA'

Da questo contrasto nasce il relativismo psicologico del Pirandello che si svolge in due sensi: in senso orizzontale e in senso verticale.
Il relativismo orizzontale, riguarda il rapporto che si ha con gli altri e secondo lui, gli uomini sono liberi, ma possono essere paragonati a delle marionette nelle mani di un burattinaio che in questo caso è la vita. Infatti quando veniamo al mondo, ci inseriamo in un contesto già determinato, che ci assegna una parte e ci obbliga a muoverci secondo uno schema ben definito che noi accettiamo o per pigrizia o per convenienza.

Tesine maturità su Luigi Pirandello: ecco tutti i suggerimenti e i collegamenti