Freud

Appunto inviato da lucafacciorusso Voto 5

Tesina multidisciplinare su Freud e collegamenti con Joyce e Svevo (18 pagine formato doc)

La svolta psicanalitica Nel 1900 muore, a Weimar, Friedrich Nietzsche, mentre a Vienna Sigmund Freud pubblica l’Interpretazione dei sogni. In un breve scritto del 1916, Freud riconduce le resistenze che la sua nuova dottrina incontra nell’essere accettata alla nuova “ferita narcisistica” che essa ha inferto “all’amor proprio dell’umanità”. Prima allontanato da Copernico dal centro dell’universo, poi detronizzato da Darwin ad animale fra gli animali, l’uomo, il soggetto umano, vede ora messa in dubbio dalla psicanalisi l’assoluta padronanza dei propri contenuti concettuali e della propria volontà. “L’Io non è più padrone in casa propria” nel momento in cui viene mostrato come pensieri, volontà, comportamenti siano il risultato di una dinamica complessa in cui le istanze razionali dell’Io interagiscono con le pulsioni profonde dell’Es e i comandi sociali del Super-io. Freud giunge a proporre un approccio Interpretativo alla personalità e alla stessa natura dell’uomo che mette in discussione le tradizionali demarcazioni fra verità e falsità, razionalità e irrazionalità, normalità e devianza, mostrando che la condotta dell’uomo è il risultato dinamico di forze solo in parte consapevoli e conosciute.