Lo sfruttamento minorile: tesina in power point

Appunto inviato da horse86 Voto 6

Lo sfruttamento minorile: tesina in power point di 21 slide che collega italiano, geografia, diritto e inglese (21 pagine formato pps)

LO SFRUTTAMENTO MINORILE: TESINA IN POWER POINT

Lo sfruttamento del lavoro minorile.
Collegamenti:
Geografia: I paesi sottosviluppati;
Inglese: Child soldiers;
Diritto: I diritti dell’infanzia;
Italiano: Verga-Rosso Malpelo.
PERCHE' PARLIAMO DI LAVORO MINORILE?
L’idea che questo problema sia lontano da noi, perché riguarda solo i paesi del sud del mondo, è uno dei pregiudizi che ne condiziona una visione sbagliata.
Infatti anche nei paesi occidentali e dell’ Europa dell’est i bambini sono sottoposti a gravi forme di sfruttamento: il lavoro minorile cresce negli Stati Uniti e sta ricomparendo anche in Europa.
Ci si può chiedere come è possibile che i governi e le istituzioni non intervengono con leggi e norme adeguate a porre fine allo sfruttamento del lavoro dei minori.
Il problema, però, non è l’assenza di norme giuridiche adeguate ma l’impossibilità di tutelare i minori che svolgono le loro attività nell’illegalità.

Sfruttamento minorile: tesina


TESINA SULLO SFRUTTAMENTO MINORILE, RAGIONERIA

DEFINIZIONE E STORIA DELLO SFRUTTAMENTO MINORILE
L’espressione sfruttamento minorile è oggi utilizzata per definire l’impiego di minori in generale,specialmente per lavori che potrebbero interferire con la loro educazione o danneggiare la loro salute.
Questo fenomeno non fu considerato un problema sociale fino alla rivoluzione industriale. Poiché la Gran Bretagna fu la prima a sperimentare la rivoluzione industriale, essa fu anche la prima a manifestare particolari problemi di lavoro minorile nella produzione industriale.
Dopo il 1878 entrò in vigore proprio in Inghilterra la prima legislazione  significativa che vietava ai bambini minori di dieci anni il lavoro e ai datori di lavoro la riduzione di utilizzo di fanciulli tra i dieci e i quattordici anni.
PAESI SOTTOSVILUPPATI
I paesi sottosviluppati sono quelli caratterizzati da un minor reddito procapite, una minore efficienza produttiva, un’organizzazione economica meno complessa e meno curata, una ricerca tecnico-scientifica meno progredita, un più basso grado di industrializzazione e perfino la demografia diversa, a causa di più elevati tassi di natalità e mortalità.
Il sottosviluppo di cui si parla è economico, ma è indubbio che le sue manifestazioni oltrepassano i confinio dell’economia.

Sfruttamento minorile: tesina di maturità


TESINA LAVORO MINORILE, POWER POINT

CAUSE DEL SOTTOSVILUPPO
Incrementi demografici insostlenibili: una crescita demografica intorno al 3% annuo che richiede un accumulo di capitale insostenibile;
Diminuzione dei prezzi delle materie prime: in particolare il calo dei prezzi avvenuto tra il 1979 e il 1982 ha innescato la spirale del debito estero, presente anche oggi;
Militarizzazione delle relazioni internazionali: molto paesi del Terzo Mondo mandano in rovina buona parte dei loro bilanci;
Necessità di risorse umane e finanziarie: la tecnica moderna è enormemente più complessa e richiede alti costi per personale specializzato e per i macchinari e quindi una notevole entità degli investimenti per realizzare l’industrializzazione;
Arretratezza dell’agricoltura: la causa principale determinante il blocco dello sviluppo è stata la mancata modernizzazione agricola: occorrerebbe la messa a coltura di nuovi terreni, l’impianto di colture adatte al terreno e alle abitudini alimentari, nuovi sementi più redditizie,…
Corruzione delle élites locali: gli alti livelli di corruzione presenti in molti paesi del Terzo Mondo e lo scarso senso di lealtà verso gli stati esteri, rendono meno convenienti gli investimenti e più complessa l’azione degli operatori esteri.