Rapporto uomo-natura, tesina maturità

Appunto inviato da daffne Voto 6

Tesina multidisciplinare per la maturità sul rapporto uomo-natura nel XIX secolo (2 pagine formato doc)

UOMO E NATURA, TESINA MATURITA'

Il rapporto uomo-natura nel XIX secolo. Il XIX secolo, con il susseguirsi delle filosofie romantica e idealista e della filosofia positivista e con l’avvento della seconda rivoluzione industriale, rappresenta un momento di svolta in quel rapporto che da sempre unisce l’uomo con la Natura che lo circonda.
Cominciamo innanzitutto col descrivere la Natura, che già nell’antica Grecia era osservata nel tentativo di comprenderne i perfetti meccanismi. Osservando la natura si scoprono espressioni d’eleganza e d’armonia. Si può tentare di definire l’armonia della Natura, oltre che dal semplice punto di vista visivo o filosofico e artistico, anche dal punto di vista matematico. L’aforisma enunciato da Galileo, dove "il libro della natura è scritto coi caratteri della geometria", conferma che l’armonia del mondo si manifesta nella forma e nel numero. L’anima e la poesia della filosofia naturale s’incarnano nel concetto di bellezza matematica: ciò che è aggraziato e regolare è utile e perfetto.

Il viaggio attraverso la natura: tesina


TESINA MATURITA' SULLA NATURA

Già nelle antiche culture la perfezione ha destato curiosità ed ammirazione stimolando lo studio dei segreti celati dall’incredibile bellezza.
Di conseguenza, per definire l’armonia della Natura possiamo introdurre il concetto di sezione aurea. Geometricamente esso fu definito per la prima volta da Euclide nel suo libro “Elementi” attraverso un segmento AB diviso da un punto C in modo che il rapporto tra il segmento maggiore e il segmento minore fosse uguale al rapporto tra l’intero segmento e il segmento maggiore. Matematicamente esso si indica con la lettera greca “phi” e vale 1,618033….. (vedi nota sul valore matematico).

Tesina maturità sulla natura


RAPPORTO UOMO NATURA TESINA

La grande particolarità di questo valore è  che esso si ritrova in moltissimi elementi naturali, come per esempio le spirali di alcune piante o animali,  la disposizione dei petali di alcuni fiori…ed inoltre la visione che subito si coglie osservando questi elementi naturali è di perfetta armonia. La sezione aurea è riscontrata in molte applicazioni matematiche come ad esempio in una particolare successione, scoperta dal matematico Fibonacci nel 1202 (nel Liber abaci), che presenta delle forti relazioni con la sezione aurea. In questa successione ogni cifra a partire dalla terza è uguale alla somma delle due precedenti e il rapporto tra un termine della successione e il precedente tende a “phi” quando i termini della successione tendono ad infinito. Un'altra applicazione sono i frattali, definiti in natura come oggetti in cui il medesimo schema contiene repliche in miniatura di se stesso legate tra loro fa un rapporto di omotetia.

La natura, tesina maturità


TESINA RAPPORTO UOMO NATURA COLLEGAMENTI

Il concetto di sezione aurea può essere allargato anche nel campo della geografia astronomica e non soltanto per la forma di alcune galassie che riprendono la spirale logaritmica basata sul rapporto aureo o nella distanza tra i pianeti del sistema solare. Infatti la sezione aurea è alla base di una teoria di evoluzione dell’universo detta dell’ “inflazione infinita”.
Se questa teoria fosse esatta, l’universo che conosciamo non sarebbe altro che uno dei tanti universi tascabili all’interno di una grande e armonica struttura frattale.