Breve storia della fotografia: tesina maturità

Appunto inviato da martixx Voto 5

Tesina di maturità sulla fotografia: storia e il suo ruolo sociale (19 pagine formato pps)

BREVE STORIA DELLA FOTOGRAFIA: TESINA MATURITA'

La fotografia:
la nascita della macchina fotografica
Giovanni Verga: scrittore e fotografo
la documentazione delle guerre
la fototerapia
Vik Muniz e l'arte sociale
 È un'illusione che le foto si facciano con la macchina..
si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa.
Henri Cartier Bresson
Non è la mera fotografia che mi interessa. Quel che voglio è catturare quel minuto, parte della realtà.  
Henri Cartier Bresson

Breve storia della fotografia: riassunto

EVOLUZIONE DELLA MACCHINA FOTOGRAFICA

La nascita della macchina fotografica
18° sec. Primo modello di camera ottica
Primi anni dell’800 progresso nel campo della chimica: nuovi studi sulla sensibilità alla luce di alcuni materiali.  NASCITA DELLA FOTOGRAFIA
1827 Prima ripresa fotografica Joseph Nièpce
1888  Eastman  - Fonda la Kodak
Nasce così la fotografia amatoriale, l’istantanea, la fotoricordo di famiglia..
L’espandersi del fenomeno fotografico ebbe un forte impatto sociale, che coinvolse anche gli scrittori, i quali rimasero affascinati dalla novità..
Giovanni Verga: scrittore e fotografo verista
1966 → Ritrovati 448 negativi impressi dallo scrittore a partire dal 1878 (vera e propria svolta verso il verismo)

Storia della fotografia: tesina

BREVE STORIA DELLA FOTOGRAFIA

Le immagini proposte sono semplici
Le posture, gli abiti, lo stesso modo di ripresa rappresentano indizi importanti per lo stile di vita, l’estetica e la storia di quel tempo.
Emergono uomini e donne che dovettero servirgli come modelli ideali per le sue opere letterarie appartenenti alla fase verista.
All’interno delle sue opere manca l’uso dei colori, anche dove il paesaggio viene spiegato più dettagliatamente ambienti e personaggi vengono descritti in bianco e nero.

Storia della fotografia: riassunto

LA FOTOGRAFIA NELLA STORIA

L’attività fotografica dello scrittore venne definita come un hobby, senza alcuna influenza sulla sua produzione letteraria, ma quei primi ritratti fotografici non potevano  non indurgli riflessioni circa la rappresentazione del “vero”
“La realtà poteva essere riprodotta anche senza la mediazione dell’artista”
→ “ECLISSI” DELL’AUTORE
La documentazione fotografica delle guerre
Diffusa concezione che l’immagine fotografica sia uno strumento per la riproduzione automatica della realtà, quindi oggettiva e trasparente.
→ SUCCESSO DELLA FOTOGRAFIA DI GUERRA.