Tesina maturità sulla ricerca della felicità

Appunto inviato da lucaraimondo Voto 7

Percorso interdisciplinare per ITIS indirizzo termotecnica sulla ricerca della felicità (29 pagine formato doc)

TESINA MATURITA' SULLA RICERCA DELLA FELICITA'

Premessa. Oggi la Felicità è alla base della nostra società comparendo in numerose Costituzioni Moderne, fra tutte spicca La dichiarazione D'indipendenza degli Stati Uniti redatta da Thomas Jefferson nel 1776 dove egli parla del diritto alla Vita, alla libertà e alla ricerca della felicità. Proprio da essa si può evincere la nostra propensione ad inseguirla, non ci è dovuta e ognuno di noi deve conquistarla, trovandola in ciò che più ci aggrada.
Ma cos'è la Felicità? Darne una definizione risulta piuttosto difficile, il dizionario italiano la descrive come una condizione di gioia e di soddisfazione lasciandone di fatti un'ampia interpretazione; una delle sue principali caratteristiche sta proprio nella sua soggettività, ognuno la può intendere come desidera,proprio per questo nel corso della storia molti uomini di cultura hanno rielaborato un proprio concetto di felicità tra questi possiamo ricordare i

Tesina di maturità sulla felicità

TESINA LA RICERCA DELLA FELICITA' RAGIONERIA

Decadenti:
•    Pascoli  la ricerca nella famiglia di origine e soprattutto nel fanciullino che è dentro ognuno di noi;
•    D'Annunzio  la ritrova nel Piacere dei Sensi.
Ma l'esteta italiano non è stato di certo l'unico a ricercare nel Piacere le chiavi della Felicità (basti pensare che il termine è riconosciuto come sinonimo della Felicità stessa), le radici di questo pensiero partono dall'antica Grecia,precisamente dal Filosofo Epicuro ( 341†271 a.C.) secondo cui il Piacere si divide in 2 categorie:
•    Piacere dinamico, legato ai sensi , è il piacere istantaneo che lascia una volta trascorso un senso di insoddisfazione che, quindi, non porterà alla Felicità;
•    Piacere statico, è il piacere durevole che consiste nell'accontentarsi della propria vita e di godersi ogni momento come se fosse l'ultimo.
L'antico filosofo paragona la vita ad un banchetto, dal quale si può essere allontanati all'improvviso. Il convitato saggio non si abbuffa, non attende le portate più raffinate, ma sa accontentarsi di quello che ha avuto ed è pronto ad andarsene appena sarà il momento; la chiave della Felicità è quindi si il Piacere ma solo se moderato.

Tesina sulla felicità per liceo classico

TESINA SULLA FELICITA' LICEO PEDAGOGICO

Altri Grandi Uomini "moderni" si avvicinano in qualche modo al pensiero epicureico pur disconoscendo il Piacere come mezzo di Felicità, essi affermano che l'unico modo di essere veramente felici è quello di accontentarsi, tra questi: Mahatma Ghandi di cui si ricorda la celebre frase : "La vera Felicità dell'uomo sta nell'accontentarsi, chi sia insoddisfatto, per quanto possieda, diventa schiavo dei suoi desideri".   
Oggi è difficile trovare qualcuno d'accordo con il pensiero del pacifista indiano, la felicità  è vista più come una sensazione istantanea proprio come accade nel finale del film di "La ricerca della Felicità" dove Will Smith conclude dicendo : "Questa parte della mia vita, questa piccola parte della mia vita si può chiamare felicità!".
Ma potremmo essere davvero Felici se non vivessimo in condizioni di Benessere? Nella nostra attuale società mi sembra alquanto inverosimile, infatti come accaduto per "Piacere" anche la parola "Benessere" viene considerata un sinonimo di "Felicità". Per fare un esempio pratico: ipotizziamo che io sia un amante dell'opera e del Teatro, è logico pensare che davanti a una bella opera io sia Felice, ma se nel teatro ci fossero 0 °C riuscirei ad esserlo comunque ? Credo proprio di no. Proprio per questo motivo l'uomo si è impegnato nella ricerca e nello studio di queste condizioni di Benessere e di come mantenerle, arrivando a sperimentare tecniche sempre più confortevoli che nell'ambito domestico oggi sfociano nella Domotica ovvero quella scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita, nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati.