Tesina di maturità sulla mafia: la voce del silenzio

Appunto inviato da nanettainlove Voto 9

Percorso multidisciplinare su Cosa Nostra, la mafia, la criminalità organizzata e le sue vittime. Tesina di maturità sulla mafia (13 pagine formato doc)

TESINA MATURIA' SULLA MAFIA: LA VOCE DEL SILENZIO

Introduzione. L’argomento su cui si basa questa tesina è la criminalità organizzata.
Ho scelto di affrontare questo argomento poiché le organizzazioni criminali di stampo mafioso sono, purtroppo, molto diffuse nel nostro Paese.
L’organizzazione che andrò ad analizzare è la Mafia, nata in Sicilia e successivamente sviluppatasi in tutto il mondo.
In questa tesina da me strutturata ho deciso, inoltre, di citare molti personaggi pubblici che hanno passato la loro vita a combattere la criminalità organizzata: Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e molti altri.
È necessario conoscere la Mafia, sono infatti dell’idea che basterebbe parlarne per distruggerli perché questi si nutrono delle nostre paure, dei nostri timori che portano quindi al nostro silenzio; io credo che proprio il silenzio sia la forza più grande delle organizzazioni criminali a stampo mafioso. Ho deciso di intitolare questa tesina “La voce del silenzio” perché credo fermamente che il silenzio e l’omertà si possano abbattere, proprio come hanno fatto Falcone, Borsellino e tutte le altre persone citate precedentemente. Per riuscirci, però, bisogna avere un grande coraggio e una grande forza di volontà.

Tesina maturità sulla mafia


MAFIA TESINA MATURITA'

Etimologia della parola “Mafia”. Secondo alcuni studiosi la parola Mafia deriva dal nome della tribù araba che si stanziò a Palermo (Ma-afir), per altri dal toscano maffìa (miseria); mentre lo studioso G. Pitrè lo ricava dal vocabolo del gergo palermitano che in origine significava “bellezza, coraggio, superiorità”. Solo nel 1865 venne usato nel suo significato più attuale per indicare un’insolita forma di associazione a delinquere. È usanza comune definire la Mafia siciliana Cosa Nostra.

La mafia dalle origini ai giorni nostri: tesina


MAFIA TESINA RAGIONERIA

Struttura della Mafia. Come tutte le società segrete, la mafia ha in genere una struttura di tipo verticale. Il capofamiglia nomina il “sottocapo” ed i capidecina che hanno il compito di coordinare gli “uomini d’onore”, i picciotti. L’organizzazione base è la famiglia, non quella di sangue, ma un gruppo mafioso che controlla un pezzo di territorio, in genere un paese o un quartiere di una grande città oppure più paesi se questi sono piccoli. È una funzione vitale, quella del controllo del territorio, che si snoda attraverso rapporti con alcuni ambienti della politica e delle istituzioni.
Il rito di iniziazione. Citazione tratta dal libro Gli uomini del disonore, la Mafia Siciliana nella vita del grande pentito Antonino Calderone, di Pino Arlacchi.

Tesina maturità sul fenomeno della mafia


MAFIA TESINA COLLEGAMENTI: LA QUESTIONE MERIDIONALE

Premessa: Antonino Calderone in questo libro racconta le regole da rispettare per poter far parte di Cosa Nostra; per prima cosa dovunque si trovi un uomo d’onore latitante egli deve ricordarsi che un altro uomo d’onore ha il dovere di ospitarlo, è severamente vietato guardare la moglie o la figlia di qualcuno, chi lo dovesse fare può considerarsi un uomo morto; come seconda cosa qualunque cosa dovesse accadere non bisogna mai porgere denuncia alle autorità. È proibito rubare, non bisogna sfruttare la prostituzione, occorre evitare i litigi con gli altri uomini d’onore, è necessario mantenere il silenzio su Cosa Nostra con gli estranei e comportarsi con serietà evitando esibizionismo e spacconate. Bisogna evitare in modo tassativo di presentarsi ad altri uomini d’onore senza essere accompagnati.