Identità culturale: cos'è

Appunto inviato da ripetizionionline Voto 6

Cos'è l'identità culturale e cosa significa essere diverso: tesina di sociologia (14 pagine formato doc)

IDENTITA' CULTURALE COS'E'

Identità e Cultura.
Identità come problema interdisciplinare
L'identità è un tema sempre stato presente nelle scienze che studiano l'uomo. Collegando il concetto d’identità ad unità si comprendono due aspetti:
-    Unità intrinseca;
-    Distinzione da ogni altra realtà;
Il concetto d’essere,che quello di diversità sono concetti primi e necessari. Ogni identità quando si afferma contestualmente ne richiama altre. La domanda essenziale di ogni individuo(chi sono?)è la base con cui un soggetto si colloca nella realtà attraverso un processo di riconoscimento di se e dell'altro.
Leibniz collega il concetto d’identità con quello d’uguaglianza.
Waismann afferma che tramite un determinato sistema linguistico,si può determinare individuare l’identità.

Tesina sulla cultura, turismo e società tra l'800 e il 900

IDENTITA' CULTURALE DI UN POPOLO

Luckmann afferma che l’identità è una dimensione intersoggettiva e relazionale cui egli attribuisce un carattere religioso. L’analisi del rapporto tra identità e complessità sociale,passa per la definizione del concetto d’identità tramite il sistema e non il soggetto. Il Sistema è capace di realizzare solo una parte dell’eccesso di possibilità offerte dall’ambiente,ossia dal mondo. Di qui il concetto di complessità sociale(sistema che realizza solo una parte delle possibilità offerte dall’ambiente).
La Complessità sistemica può segnalare il compiuto che non ogni elemento può essere collegato a qualunque altro in ogni momento. L’orientamento d’identità funziona da sostituto per gli orientamenti di complessità.
Parsons dice che l'identità è una“struttura di codici”che ricopre il ruolo di cornice,all'interno della quale si colloca l'agire dell'attore.
Berger dice che l’identità è l’esperienza reale del se in una particolare situazione,nella società moderna riveste il ruolo di un progetto di vita dove getta un ponte tra le strutture(fondamentali per risolvere i problemi d’acculturazione tra diversi popoli)e i valori,come anche tra individui. Altra realtà fondamentale per l’uomo è lo scambio,ed è collegato hai processi d’acculturazione.
Livolsi parla di agire di scambio è il mezzo necessario per ottenere quanto per l’uomo è necessario e desiderabile,tenendo conto che:
-    L’uomo ha una natura limitata;
-    L’uomo vive in ambiente naturale e sociale dominato dalla scarsità di risorse;
-    L’uomo è in animale sociale.

Cos'è la cultura, tema

IDENTITA' CULTURALE E GLOBALIZZAZIONE

Questo termine entra nella nostra vita d’ogni giorno come progetto o modi vitale.
Per Lanternari è parte di due concetti antropologici quali:
-    La coscienza della differenza;
-    La pratica dell’opposizione;
A questi due concetti va collegato il rapporto d’interpretabilità tra l’identità personale del singolo e l’identità collettiva:
-    L'identità è una costruzione dinamica ed autonoma, inclusa nel progetto totale della storia.

Il rapporto cultura - identità
Per definire con più chiarezza il rapporto cultura-identità,possiamo dare attenzione ad alcuni elementi caratterizzanti:
-    La cultura;
-    La cultura rapportata al consenso;
-    Il rapporto cultura-consenso-identità;

Elementi di riferimento del concetto di cultura
La cultura è l'elemento differenziante del genere umano,non vi è persona senza cultura e viceversa. Ogni persona è portatrice di cultura,trasmessa,acquisita,rielaborata,personalizzata. A questa realtà vi sono legati due elementi propri della cultura:
-    La dinamicità;
-    La processualità;
Serve per comprendere la cultura nel tempo e nello spazio.
Dinamicità e processualità sono le caratteristiche della cultura che ne consentono una sua lettura nel tempo e nello spazio,tenendo conto della molteplicità degli individui.

La diversità culturale: definzione

CHE COS'E' L'IDENTITA' CULTURALE

a cultura è quell'operazione tramite la quale,i soggetti,assegnano valore alla realtà in cui sono collocati,cominciando con il nominarla,dargli funzioni,collegarla nel tempo e nello spazio con altre realtà.
Possiamo dire anche che il suo operato si ha attraverso la memoria,facendo riferimento a quella capacità umana di trasmettere senso(contenuti e modalità di esperienze)della propria esistenza.
La cultura è una realtà vivente poiché creata,elaborata,trasmessa,comunicata,acquisita dalle persone.