Controllo utente in corso...

L'apartheid in sudafrica: Ricerca dettagliata sull'apartheid in sudafrica, le lotte per abolirlo, le tappe storiche e i protagonisti della sua abolizione (4 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da gragra88

L'APARTHEID IN SUDAFRICA L'APARTHEID IN SUDAFRICA Le tribù dei Khoisan erano presenti nell'Africa meridionale già 40.000 anni fa', raggiunsero il Capo di Buona Speranza solo 2000 anni fa. Verso il XV secolo quasi tutta la terra coltivabile era occupata da tribù di Bantu dedite alla pastorizia . Il Sudafrica divenne una tappa per le navi europee dopo che Vasco da Gama nel 1498 ebbe doppiato il Capo di Buona Speranza. Verso la metà del XVII secolo i mercanti olandesi fondarono un insediamento nel luogo in cui oggi sorge Città del Capo. I Khoisan che vivevano in questa zona vennero decimati sia con azioni dirette sia indirettamente dalle malattie portate dai coloni europei. Verso la fine del XVIII secolo il potere olandese si stava esaurendo e l'Inghilterra approfittò della situazione. Quasi tutte le famiglie giunte dall'Inghilterra si rifugiarono nella città, creando una divisione fra mondo rurale e mondo urbano, molto visibile ancora oggi nella popolazione bianca del Sudafrica. La schiavitù venne abolita nel 1833, ma la posizione inferiore dei neri nel mondo del lavoro era troppo conveniente per la popolazione bianca perché venisse fatto un serio tentativo per turbare quest'ordine di cose. Le ribellioni della popolazione del Sudafrica (1850) non vennero generate esclusivamente dalla presenza degli invasori bianchi. Shaka, il capo degli Zulù, avviò la difaqane, una campagna di conquista basata sul terrore. Questa ondata di violenza determinò per alcune tribù l'annientamento totale e per altre la riduzione in schiavitù. I Boeri, scontenti del dominio britannico, diedero inizio a una serie di ondate migratorie, i Boeri non ebbero difficoltà a creare in queste regioni ampi pascoli per il proprio bestiame. Gli Zulù non si arresero opposero una resistenza feroce prima di cedere, oppressi dalla superiorità delle armi dei Boeri. Nelle zone interne della regione sorsero diverse repubbliche boere, che furono annesse una dopo l'altra dagli Inglesi verso la metà del XIX secolo. Nel 1899 ci fu uno scontro di interessi tra inglesi e Olandesi; si ebbe così la prima guerra anglo - boera che terminò con una clamorosa vittoria dei Boeri e con la creazione della Zuid-Afrikaansche Republiek. Gli Inglesi in un primo momento si ritirarono, ma quando venne scoperto un enorme giacimento d'oro' nei dintorni di Johannesburg diedero inizio alla seconda guerra anglo - boera. Nel 1902 i Boeri avevano ormai esaurito le proprie risorse belliche convenzionali ed erano passati a compiere azioni di guerriglia con piccoli gruppi di combattimento che impedivano alle truppe inglesi di avere il controllo del territorio. Gli Inglesi applicarono rappresaglie ferocissime: se veniva fatta saltare una linea ferroviaria, essi distruggevano la fattoria più vicina; se da una fattoria veniva sparato un colpo di arma da fuoco, essi la davano alle fiamme, distruggevano il raccolto e uccidevano tutti gli animali. Le donne e i bambini che vivevano nelle fattorie venivano trasferiti in campi di co Continua »

LUOGHI: sudafrica
vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti
Pagina eseguita in 0.135363101959 secondi