Il movimento operaio: Le condizioni dell'operaio in passato (2 pagine formato doc)

VOTO: 4 Appunto inviato da mili97

Il movimento operaio
La seconda metà del XIX secolo vide in tutta Europa e negli Stati Uniti l’affermazione del sistema economico industriale capitalistico e delle classi dette borghesi. Contemporaneamente, negli stessi paesi trasformati e modernizzati dal capitalismo si pose, quello che fu chiamata “questione sociale”, cioè il problema delle condizioni di vita e di lavoro degli operai e delle classi lavoratrici in generale.
Tra i lavoratori si andò sempre più diffondendo una nuova consapevolezza dei propri diritti e cominciò così a prendere forma, un movimento operaio organizzato, spesso ispirato alle idee del socialismo.


Ai problemi e alle disuguaglianze sociali poste dallo sviluppo del capitalismo cercò di dare risposta, anche il mondo cattolico. In molti paesi d’Europa coinvolti dal processo di industrializzazione, cominciarono a nascere e diffondersi società operaie chiamate in vario modo: “società di mutuo soccorso”, “associazioni di mestiere”, “leghe”.
Le società di mutuo soccorso nascono e si diffondono nel corso dell’ottocento; la parola “mutuo” significa “soccorso” infatti, queste società avevano lo scopo di aiutare l’operaio durante qualche infortunio, malattie, licenziamenti garantendo loro un salario, ma anche distribuendo generi di consumo e pensioni.


Continua »

vedi tutti gli appunti di storia »
Carica un appunto Home Appunti