Petrolio: tesina di terza media

Appunto inviato da atc Voto 5

Tesina di terza media sul petrolio: composizione, formazione, estrazione, trasporto, raffinazione, impieghi, mercato del petrolio, impatto ambientale e riserve petrolifere (8 pagine formato pdf)

PETROLIO: TESINA TERZA MEDIA

Il petrolio: tesina di tecnologia per le medie. Il petrolio è un liquido denso e di un colore che va dal nero al giallo, derivato dalla decomposizione di sostanze organiche in milioni di anni. Esso viene estratto dai giacimenti sotterranei tramite pozzi petroliferi, profondi alcune centinaia di metri. Dopo essere stato raffinato può essere venduto come combustibile, sotto forma di benzina, gasolio, kerosene ecc. Indice: Composizione, Formazione, Estrazione, Pozzi off shore, Trasporto, Raffinazione, Impieghi, Principali paesi produttori, Principali paesi consumatori, Riserve petrolifere, Mercato del petrolio, Impatto ambientale.

Petrolio: tesina di maturità


TESINA SUL PETROLIO, COLLEGAMENTI

Composizione: Il petrolio greggio è composto principalmente da idrocarburi: carbonio e idrogeno, rispettivamente in percentuali 80-90% e 9-15%, si trovano anche in percentuali minori zolfo, azoto, ossigeno e a volte anche piccole quantità di metalli. Gli idrocarburi sono composti chimici contenenti carbonio e idrogeno, a seconda della composizione dei loro atomi formano diverse sostanze; un miscuglio di queste sostanze è il petrolio. Il petrolio non può essere utilizzato allo stato grezzo ma deve essere raffinato a seconda dell'uso che se ne deve fare: tramite il processo di raffinazione, viene frazionato
nei suoi componenti (vengono divisi i singoli idrocarburi): gasolio, kerosene, virgin nafta, benzina, propano, butano, metano ed etano.

Petrolio: tesina di tecnologia


TESINA TERZA MEDIA PETROLIO, COLLEGAMENTI

Formazione. Milioni di anni fa sulla terra esistevano dei microrganismi (plancton) che col prosciugamento delle acque si sono depositati sul terreno e coperti da nuovo materiale, in assenza di ossigeno e sotto forti pressioni si sono decomposti e sono diventati sostanze oleose formate da idrogeno e carbonio. Grazie anche a movimenti tettonici della terra sono nate le trappole petrolifere, cioè strati rocciosi a forma di cupola. Le trappole sono formate da tipi di roccia diversa: uno strato di roccia impermeabile, per esempio argilla, che forma il cappello superiore; uno strato di roccia porosa, sotto lo strato
precedente, in cui possono penetrare le sostanze liquide e gassose.