Donna Che Si Pettina - Giovan Battista Marino - Traduzione di Letteratura gratis Studenti.it

Donna che si pettina - Giovan Battista Marino: Parafrasi e commento della poesia "Donna che si pettina" di G. B. Marino. (1 pagine formato doc)

VOTO: 3 Appunto inviato da mustafovic

La poesia "Donna che si pettina" è stata scritta da Giovan Battista Marino (1569-1625) ed è contenuta nella raccolta "Lira". Marino è un esponente della lirica barocca, in cui l'elemento centrale è la tecnica. Questo aspetto emerge nella poesia, dove l'intero componimento si basa sull'accostamento di due situazioni diverse: l'azione di pettinarsi e quella della navigazione. Un'azione che può sembrare ovvia e priva di particolarità, è descritta con figure retoriche e immagini spesso pesanti e insistite. In questa poesia si ritrovano moltissime figure retoriche, anche appartenenti alla tradizione classica ("fendea" è un latinismo). Un'altra figura retorica è l'insistita presenza del suono "oro" in molti vocaboli (“amor”, ”error”, ”moro”, ”tesor”). L'autore cita molto spesso materiali preziosi, affiancando lo splendore di questi a quello della donna, la cui bellezza viene sottolineata quasi come quella di un gioiello. Continua »

vedi tutti gli appunti di letteratura »
Carica un appunto Home Appunti