Antropologia culturale

Appunto inviato da jessyka1985
/5

Dalla nascita dell'antropologia all'etnoscienza, materiale utile per uno studio introduttivo dell'antropologia culturale (48 pagine formato doc)

CAP 1 = NASCITA DELL' ANTROPOLOGIA

Nell'autunno 1799 vide la luce la "Società degli Osservatori dell'uomo "nata per iniziativa di Louse-François Jauffret.

Cose c è di più adatto,spiega Jauffret,per illuminare i punti oscuri della storia primitiva,che comparare allo stesso tempo gli usi,le abitudini,i costumi,il linguaggio dei popoli.
Jouffret e i suoi collaboratori non erano antropologi nel senso moderno del termine,ma questa affermazione costituisce la 1° formulazione di un piano di ricerca in cui lo studio dell'uomo si costituisce tanto come sapere empirico quanto come disciplina teorica. Ma la società degli Osservatori dell'uomo non nacque dal nulla,quando Jouffret e i suoi collaboratori le diedero vita la letteratura sui selvaggi era già abbastanza ampia .

Nel 1724 il gesuita francese Joseph -François Lafitau aveva pubblicato "I costumi dei selvaggi americani comparati con quelli dei tempi più antichi". Un'opera che costituisce un punto di incontro fra la tradizione della letteratura da viaggio e quella che affonda le proprie radici nel terreno della problematica ideologica.
Tale opera costituisce l'inizio di una nuova disciplina, l'ETNOLOGIA. "I costumi dei selvaggi americani .." fu scritto dopo anni di permanenza dell'autore fra gli URONI e gli IROCHESI della zona dei Grandi Laghi americani, tra gli Stati Uniti e il Canada attuali.In quest'opera Lafitau adotta una sorta di metodo comparatico al fine di mostrare l'esistenza presso tutti i popoli ,dell' ‘idea di un essere superiore,comparandoli così con la società classica e pre-classica .