Amicizia tra Monet e Renoir

Appunto inviato da sticcini
/5

Era parte della mia tesina "amici che fecero la storia" in questo documento pdf viene descritta l'amicizia tra MONET E RENOIR e quello che è nato dalla loro amicizia. (0 pagine formato pdf)

Nello studio di Greyre, Renoir conobbe Monet.
Divennero subito amici.
Nel 1869 Renoir e Monet sedettero fianco a fianco per dipingere i giganti della domenica che nuotavano nella Grenouillère a Bougival e trassero ispirazione da tutte le innumerevoli attività di svago praticate lungo la Senna. Nel 1874 lavorano nuovamente assieme sulla rive della Senna, stavolta ad Argenteuil: i due dipingono insieme con pennellate veloci e leggere, paesaggi e figure immersi nel sole, specchiati nella Senna.
Monet e Renoir insieme hanno sperimentato per primi la pittura En plein
air e hanno dato l'avvio alla stagione impressionista.
La pratica dell’en plain air
La pittura, così come concepita dagli impressionisti, era solo colore. Essi,
pertanto, riducono, e in alcuni casi sopprimono del tutto, la pratica del
disegno.
Questa scelta esecutiva si accostava all’altra caratteristica di questo movimento: la realizzazioni dei quadri non negli atelier ma direttamente sul posto. È ciò che, con termine usuale, viene definito
en plain air.
L’en plain air non è una invenzione degli impressionisti. Già i paesaggisti della Scuola di Barbizon utilizzavano questa tecnica. Tuttavia, ciò che questi pittori realizzavano all’aria aperta era in genere una stesura iniziale, da cui ottenere il motivo sul quale lavorare poi in studio rifinendolo fino alla stadio definitivo.