Le tecnologie a scuola

Appunto inviato da luxor159
/5

Relazione sulle tecnologie nell'ambito scolastico (1 pagine formato doc)

LE TECNOLOGIE A SCUOLA LE TECNOLOGIE A SCUOLA Ormai la nostra società appare rivoluzionata dall'introduzione di sempre più nuove tecnologie.
Il sistema scolastico ha dovuto così tenere conto di questa evoluzione, adeguando sia i programmi sia i metodi di insegnamento; ma ancora i problemi permangono, soprattutto a causa del ritardo della scuola rispetto al veloce sviluppo delle tecnologie. Essa deve, allo stesso tempo, tramandare le conquiste del passato e preparare alle conquiste del futuro. Per quanto riguarda il termine “tecnica educativa” sono state date diverse definizioni: - la scienza delle arti industriali - l'applicazione della conoscenza scientifica all'apprendimen-to e alle sue condizioni, per migliorare il rendimento e l'efficacia dell'insegnamento; - tutti quei mezzi didattici che affiancano e sostituiscono il lavoro del maestro. In molti, infine, tendono ad identificarle con i “sussidi didattici”, cioè tutti quei mezzi, quegli strumenti o apparecchi che servono a facilitare e a rendere più interessante e più efficace l'insegnamento.
Ad essi appartengono elementi dell'arredo scolastico, come libri della biblioteca, cartine geografiche e storiche, lavagne, alfabetieri, altri invece sono più moderni, come tv, videoregistratori, lettori dvd, proiettori, computer, lavagne luminose, radio, cineprese... Con i Programmi dell'85 viene affidato alla scuola, il compito di mediare le proposte che provengono dalle tecnologie e di gestirle sia culturalmente che educativamente. Per prima cosa, la scuola, dovrebbe riconoscere ed accettare le tecnologie come prodotti dell'intelligenza umana. Con l'introduzione delle tecnologie, l'insegnante e i libri, considerati i depositari del sapere, e la lezione “frontale” o “cattedratica” perdono il loro ruolo primario nel processo educativo. Quel metodo provocava nei ragazzi stati di passività e di inerzia mentale ed inoltre diminuiva la loro creatività. Con le tecnologie, invece, l'obiettivo principale diventa la formazione di una mentalità razionale, che sia il punto di partenza per la nascita di una civiltà superiore. Inoltre un corretto atteggiamento verso le tecnologie, sin dalla scuola elementare, favorisce la risoluzione del contrasto tra cultura umanistica e scientifica, attraverso la coscienza che tutte le discipline hanno pari dignità e contribuiscono in ugual misura a migliorare la qualità delle istruzione.