Riassunto del testo Diritto pubblico comparato

Appunto inviato da papero72
/5

riassunto del libro di Morbidelli, Pegoraro, Reposo, Volpi (70 pagine formato pdf)

Riassunto completo del testo Diritto pubblico comparato - Finalità principale della comparazione: produrre conoscenza.
La comparazione organizza
sistematicamente la conoscenza, attraverso l’operare raffronti per analogie e differenze, andando a costruire modelli e classificazioni.
Oggetto di questa comparazione “pura” sono i diversi diritti positivi, nel loro complesso o in partizioni più o meno specializzate (ad es. fonti, diritti, giustizia costituzionale, decentramento dello Stato, organizzazione del potere…).
Oltre a tale finalità principale, vi sono funzioni sussidiarie della comparazione.
- Funzione di elaborazione legislativa e costituzionale.
Comparazione strumentale alla conoscenza del proprio ordinamento. 


Un comparatista non si limita ad analizzare il diritto ma prende in considerazione tutti gli elementi che contribuiscono a far funzionare un ordinamento in un certo modo all’interno di un dato contesto. Tale conoscenza è
fondamentale per evitare trapianti inefficaci o dannosi e per evitare eventuali crisi di rigetto.
- Funzione di uniformizzazione del diritto: predisposizione di trattati e convezioni internazionali che spesso hanno come oggetto il giungere a normative quanto più omogenee.
- Funzione di aiuto in sede interpretativa, in particolare significati di atti internazionali ma anche propri di ciascun ordinamento che devono essere interpretati proprio in connessione con le altre disposizioni del sistema giuridico di riferimento.