Le porte logiche

Appunto inviato da antonio157
/5

Verifica della tabella di verità delle porte logiche. (3 pagine formato doc)

Le porte logiche sono dei circuiti elettronici in grado di eseguire diverse operazioni logiche quali per esempio: le negazione logica, la somma logica e il prodotto logico.
Per ognuna di queste operazioni esiste una porta specifica che esegue solo quella determinata operazione. Le porte logiche sono costituite da più entrate o ingressi (A, B, C, etc.) e una uscita out (y). Esse possono essere chiamate anche circuiti combinatori, perchè non fanno altro che combinare le variabili logiche, cioè gli ingressi. Il funzionamento della porta logica, o meglio, il modo in cui il circuito risponde alle varie combinazioni dei livelli logici, è illustrato dalle “Tabelle o Tavole della verità”. La porta logica NOT è un dispositivo digitale che ha un solo ingresso per il quale puo passare un solo bit. Si può chiamare anche invertitore poiché la sua funzione è quella di invertire la variabile che ha in ingresso.
Ad esempio se ha 1(tenione alta)in ingresso, avrà 0 (tensione bassa) in uscita e viceversa. Questa è la porta attribuita alla negazione logica. La porta logica OR accetta più di un segnale in entrata ed è la porta della somma logica. Produce una tensione alta quando una tensione alta è presente in almeno una delle variabili. La porta AND ha più di un ingresso ma produce una tensione alta solamente se in tutte le variabili in ingresso ci sarà una tensione alta. Esistono altre porte ( NAND e NOR) che sono il risultato della fusione di una porta OR o AND con una porta NOT, perciò il loro funzionamento è l'esatto opposto di quelle precedentemente elencate. L'esperienza è stata svolta come di seguito: E' stato costruito il circuito come in figura a pagina 1 collegando tra loro le schede E06, E07, E08, l'alimentatore stabilizzato e il multimetro. Si è verificato allora che il diodo led si è acceso, cioè quando la tensione è stata alta, solo quando almeno uno dei due interruttori o tutti e due erano stati premuti. E' stato accertato in seguito, grazie al multimetro funzionante come voltmetro, che solo in tre dei quattro casi si aveva tensione. Mentre quando entrambi gli interruttori erano aperti la tensione era nulla. E' stata ripetuta poi la stessa procedura utilizzando porte logiche diverse