stima analitica e sintetica villino

Appunto inviato da moretto2
/5

Stima analitica sintetico-comparativa e analitica di un fabbricato di civile abitazione (5 pagine formato doc)

Untitled PREMESSA I l sottoscritto geometra Morettini Paracucchi Fabio, con studio a S.Eraclio, viale Roma n° 7, iscritto all' Albo dei Geometri della provincia di Perugia, a seguito dell' incarico ricevuto dalla sig.ra Bigarelli Tiziana, si accinge a redigere una descrizione e una valutazione dell' immobile sito in Colle Scandolaro n° 23, usando i seguenti metodi di stima: sintetico-comparativo e analitico, allegandovi, planimetrie e certificati catastali necessari.
Il sottoscritto espone nella presente relazione il risultato dei rilevamenti compiuti, delle considerazioni e delle elaborazioni estimative svolte e le conclusioni raggiunte. DESCRIZIONE DELL' IMMOBILE Il fabbricato è situato nel Comune di Foligno, in Colle Scandolaro n.
23 frazione di Foligno, e consiste in uno stabile di 2 piano fuori terra, che comprendono complessivamente 1 alloggio e 1 garage. Il fabbricato è situato nel paese di Colle Scandolaro, in una zona collinare, a circa 8 Km dalla sede del comune e circa 1 Km delle attività commerciali del paese. E' dotata di tutti i servizi e ben collegata al resto della città. Nelle vicinanze c'è presenza di altri nuclei abitativi singoli, occupati anch'essi da famiglie di ceto medio - alto. L'immobile risulta edificato nel 1986 come da concessione edilizia n°66 del 21/2/86, prot. 34823/85. L'intero immobile è inscritto al Catasto Fabbricati di Perugia intestato a Morettini Paracucchi Giorgio e distinto in mappa al foglio 240, part. 543 e comprende i subalterni numerati dall'1 al 5 consistenti in 1 unità immobiliari di categoria A/2, di classe 2° e 1 unità immobiliari di categoria C/6 sempre di classe 2°. Il fabbricato è dotato di un' ampio cortile privato di 520mq, accessibile da strada comunale denominata via Colle Scandolaro, delimitato nei confini da una ringhiera in ferro. Il cortile è adibito a giardino con la presenza di alcune piante da frutto. Il fabbricato ha una struttura portante in c.a. il tetto a padiglione con orditura portante in travi di c.a. e manto di copertura in coppi. Le fondazioni sono eseguite in calcestruzzo armato. I solai sono realizzati con travetti e pignatte, le scale che collegano il garage al primo piano, poggiano su di una soletta in c.a. e rivestite di marmo. Le tamponature esterne perimetrali sono realizzate con blocchi di laterizio alveolato con uno spessore di 30 cm con uno strato di intonaco. I muri divisori interni degli alloggi sono realizzati in mattoni forati da 10 cm. La pavimentazione del garage è allo stato grezzo, così anche per la lavanderia e per la rimessa attrezzi. La pavimentazione del primo piano è : della cucina, del soggiorno pranzo, dell'ingresso, le due terrazze in mattonelle in cotto 25x25; per il disimpegno, il ripostiglio , la camera è stato usato il parquet; per il bagno sono state usate piastrelle in ceramica. All'esterno dell'edificio l'intonaco è realizzato con malta tradizionale con presenza di piccoli frammenta d'inerte, all'interno invece, sono realizzati con malta trad