Il nome della rosa: relazione film

Appunto inviato da alextheking
/5

breve riassunto della trama del film "Il nome della rosa", tratto dal romanzo di Umberto Eco (3 pagine formato doc)

IL NOME DELLA ROSA: RELAZIONE FILM

Tempo: Medioevo (1200) Luogo : Abbazia duecentesca francese Personaggi: Investigatore, allievo, assassino, vittima.

Azione: Il film “Il Nome della Rosa”, è tratto dall' omonimo libro di Umberto Eco, uno scrittore italiano nato ad Alessandria nel 1932. In questo film si narrano le vicende avvenute in un' abbazia duecentesca francese dove Guglielmo di Baskerville, monaco inquisitore, cerca di trovare la soluzione ad una serie di misteriosi delitti che insanguinavano l' abbazia.
Tutto inizia con la morte misteriosa di un monaco, che all' apparenza sembrava fosse un suicidio.
A Guglielmo, però, non era chiaro qualcosa, quindi iniziò ad indagare. Successivamente avvennero altre morti misteriose, e Guglielmo, messo su una falsa pista dalla frase di un monaco, era convinto che la serie dei delitti seguisse il ritmo delle sette trombe dell' apocalisse e solo con notevole ritardo, scoprì che l' uccisione dei monaci era legata ad un libro, nascosto nella grande biblioteca, le cui pagine contenevano un veleno potentissimo.

Il nome della rosa di Umberto Eco: recensione


RIASSUNTO DEL FILM IL NOME DELLA ROSA

Tutto ciò era stato organizzato dal monaco Jorge. Il libro era un testo di Aristotele, nel quale il filosofo vedeva la “disposizione al riso” come una forza buona. Jorge, invece, temeva che il riso avesse potuto liberare l' uomo dalla paura e potesse divenire il fine stesso della vita. Ma la legge si doveva imporre attraverso la paura, il cui vero nome è il timor di Dio.