Montesquieu: pensiero politico

Appunto inviato da kik990
/5

Riassunto del pensiero politico e i tre insegnamenti di Montesquieu (15 pagine formato pps)

MONTESQUIEU: PENSIERO POLITICO

Il pensiero politico di Montesquieu.

Grande figura della filosofia illuministica, definibile attraverso vari profili:
Razionalista
Empirista
Filosofo della politica
Sociologo
Teorico dello stato moderno
Apparentemente “autore di un unico libro” L’esprit des lois.
Nozione fondamentale del pensiero di Montesquieu: sviluppata in Esprit general e De la politique.
Il filosofo riflette sulla scarsa utilità della politica, in quanto gli avvenimenti sono per lo più imprevedibili.

Montesquieu: vita e opere

MONTESQUIEU: POLITICA

Tre insegnamenti:
1. Montesquieu esprime un dichiarato atteggiamento antipolitico, cioè esprime un rifiuto della politica come arte o scienza di governo.
2.

Montesquieu ritiene che la politica sia una falsa scienza, poiché i politici non conoscono le vere cause che governano le società.
3. Per Montesquieu le vere cause della dinamica sociale sono da ricercarsi nel “carattere comune”, nell’ “animo universale”. Per tanto la scienza della società è una scienza del carattere della società.

MONTESQUIEU: LO SPIRITO DELLE LEGGI

Due questioni principali della reggenza:
- La questione del debito pubblico: per cui scrive una Memoria sui debiti dello stato.
- La questione della bolla Unigenitus, cioè dei conflitti religiosi nella Francia contemporanea: per cui scrive una memoria sulla Constitution (Unigenitus).
Ma Montesquieu ha fatto anche altre cose:
- E’ entrato a far parte dell’Accademia delle scienze di Bordeaux e ne è diventato presidente.
- Si è dedicato a un’attività di studio della fisiologia e biologia. Sviluppando un modello conoscitivo organicistico.
- Si è occupato del rapporto tra fisico e morale dell’individuo e della società.
- Ha scritto alcuni saggi di storia antica in cui esprime le sue simpatie verso il senato romano e Cicerone.