resistenze in serie e in parallelo

Appunto inviato da chris1988
/5

Esperienza di laboratorio di fisica ed elettrotecnica sulle resistenze in serie e in parallelo (3 pagine formato doc)

RESISTENZE IN SERIE E IN PARALLELO RELAZIONE DI ELETTROTECNICA ESPERIENZA N° 3 Resistenze in Serie e in Parallelo SCOPO: Conoscere le relazioni che ci sono in un circuito con resistenze in serie e in parallelo.
STRUMENTI UTILIZZATI: 5 Multimetri 1 voltmetro alimentatore stabilizzato 2 tasti breadboard 3 resistenze cavi di collegamento SCHEME ELETRICO: CENNI TEORICI: Resistenza equivalente: in serie in parallelo Due o più resistenze si dicono in serie quando sono attraversate dalla stessa intensità di corrente. Queste possono essere sostituite da un'unica resistenza avente il valore uguale alla somma dei singoli valori. Due o più resistenze si dicono in parallelo quando sono sottoposte alla stessa differenza di potenziale.
Queste possono essere sostituite da una resistenza dal valore nominale uguale al reciproco della somma dei reciproci dei valori delle singole resistenze disposte in parallelo. Intensità di corrente: La corrente elettrica rappresenta la quantità di carica che passa in un secondo attraverso un punto qualunque del circuito. In base alla definizione l'unità di misura della corrente dovrebbe essere coulomb/secondo ma nel sistema internazionale è l'Ampere. Tensione elettrica: La tensione elettrica rappresenta la quantità di energia da un'unità di carica, cioè la quantità di energia trasportata da un coulomb. L'unità di misura della tensione elettrica dovrebbe essere joule al secondo ma nel sistema internazionale è il Volt. Legge di Ohm: La resistenza di un filo è data dal rapporto tra la tensione che vi è ai capi del filo stesso e la corrente passante su di esso. PROCEDIMENTO: Come prima cosa è stato montato il materiale come descritto sullo schema elettrico. Si sono collegati due tasti in modo da cambiare il circuito solamente aprendo e chiudendo gli stessi.Il voltmetro è stato collegato in parallelo ai morsetti dell'alimentatore e ogni multimetro è stato collegato in modo da osservare la corrente che circola ogni determinato ramo. I multimetri sono stati messi con la scala 20mA e si è osservata l'intensità di corrente ad ogni cambiamento del circuito determinato dall'apertura dei tasti T1 e T2. TABELLE E DATI: N° T1 T2 I0 I1 I2 I3 I4