Caduta dei gravi: esperimento

Appunto inviato da rhys89
/5

Relazione di laboratorio sullo studio della caduta di un grave e appunti sull'accelerazione (8 pagine formato doc)

CADUTA DEI GRAVI: ESPERIMENTO

Titolo: Studio del moto di caduta di un grave. Scopo: Verificare la relazione esistente fra la distanza percorsa e il tempo impiegato.

Dimostrare inoltre che il moto del grave è uniformemente accelerato. Materiale usato: Apparecchio per la caduta dei gravi; cronometro elettrico che apprezza il centesimo di secondo; dispositivo di start; alimentatore c.c.; asta millimetrata con indici e stativo; flessibile (scatto).
Procedimento: Dopo aver controllato il funzionamento dell’alimentatore e del contasecondi abbiamo fissato il dispositivo di partenza del grave alla distanza stabilita e fissatoci il grave. Sono state fatte tre misure sul tempo impiegato dal grave per percorrere la distanza e questo procedimento è stato utilizzato per tutte le variazioni effettuate sulla distanza.
Infine sono stati costruiti due grafici di cui il secondo di controllo.

Il principio di inerzia e la caduta dei gravi: relazione di fisica

ESPERIMENTO CADUTA DEI GRAVI RELAZIONE

Conclusioni e commenti: Per calcolare ∆t è stata fatta la media tra i tre valori ottenuti con le prove mentre per la sua incertezza è stata usata la formula (Vmax – Vmin)/2. Il primo grafico è stato disegnato con lo spazio sulle ordinate e il tempo sulle ascisse e il risultato è un ramo di parabola. Questo significa che la dipendenza tra lo spazio e il tempo è di proporzionalità quadratica ed infatti il grafico di controllo (con lo spazio sulle ordinate e t2 sulle ascisse) è una retta passante per l’origine. La costante di proporzionalità dei grafici è l’accelerazione (che sarebbe l’accelerazione gravitazionale = 9,8 circa), ottenuta, dalla regola del moto uniformemente accelerato s = ½ a*t2, dal doppio rapporto tra la distanza e il tempo al quadrato, mentre la sua incertezza è stata calcolata con la formula...a....è stata trovata con la formula...:
La velocità finale del grave nelle varie prove si trova con la regola del moto uniformemente accelerato v=a*t mentre la sua incertezza è stata trovata con la formula..:

Principio di inerzia: definizione ed esempi

CADUTA DEI GRAVI ESERCIZI

La meccanica è quella parte della fisica che studia il movimento dei corpi, o le condizioni perché questi siano in equilibrio e si suddivide in cinematica (che descrive come si muovono gli oggetti), la dinamica (che si occupa delle cause del movimento) e la statica (che studia l’equilibrio degli oggetti). Il punto materiale è un oggetto molto piccolo rispetto all’ambiente circostante e perciò può essere considerato un semplice punto che si distingue però dal punto geometrico in quanto quest’ultimo non ha massa ed ha dimensioni nulle. Il sistema di riferimento è composto da tre assi cartesiani perpendicolari e un orologio connesso a questi rispetto al quale si studia il moto del tempo.... Dalla Seconda Legge della dinamica di Newton ricaviamo che l'accelerazione di un qualsiasi corpo che cade è indipendente dalla sua massa e vale: ...

Isaac Newton: biografia e scoperte