Esperimento pendolo semplice

Appunto inviato da frencies
/5

Prova in laboratorio sul pendolo semplice, III anno di Liceo scientifico con contenuti teorici (4 pagine formato doc)

Contenuti teorici: il pendolo è un sistema fisico schematizzato da un punto materiale dotato di massa vincolato per mezzo di un filo inestensibile e di massa trascurabile di lunghezza l, ad un punto fisso detto centro di sospensione.
Le forze agenti sul punto materiale sono: la forza peso, scaturita dall’attrazione gravitazionale, la tensione del filo. La componente verticale della forza peso è pari e contraria alla tensione del filo, così che queste due si equilibrano. Le oscillazioni del pendolo avvengono secondo le leggi del moto armonico, pertanto otteniamo 
la relazione tra le diverse grandezze.


Poiché, in virtù del secondo principio della dinamica, F=ma, da (1) ricaviamo che 
a=-(g/l)s. Ma nel moto armonico l’accelerazione non è nient’altro che a=-ω2s, quindi ω è pari a 

e dal momento che T=2π/ω, per sostituzione si ottiene:
 
Abbiamo così la dimostrazione che il Periodo del Pendolo Semplice dipende dalla variabile l e non dalla massa né dall’angolo di oscillazione. 
Descrizione della prova: Facendo variare a turno una sola fra le tre grandezze (ampiezza dell’angolo, massa, lunghezza del filo) che presumibilmente possono influenzare il periodo, misureremo ogni volta l’intervallo di tempo t necessario al completamento di 10 oscillazioni (che quindi diviso per 10 darà T) e poi analizzeremo i dati ottenuti.


PARTE I: VARIAZIONE DELL’ANGOLO DI OSCILLAZIONE

Fissata la lunghezza del filo: L= (41 +/- 0,1) cm
e fissata la massa del pendolo: m= (10g +/- 0,05) g


.