Fisiologia del cuore: riassunto

Appunto inviato da moonyc
/5

breve riassunto sulla fisiologia e anatomia del cuore (3 pagine formato docx)

FISIOLOGIA DEL CUORE RIASSUNTO - Il cuore è un organo muscolare cavo del peso di circa 300g.

Esso si trova nel mediastino medio ed è separato dagli altri organi grazie all’interposizione di una membrana sierosa, il pericardio. Quest’ultimo è suddiviso in un foglietto viscerale, che aderisce al cuore e prende il nome di epicardio, e uno parietale, che invece è più esterno; tra i due foglietti si interpone il liquido pericardico. Al di sotto dell’epicardio si trova il miocardio e, ancora più in profondità, l’endocardio.
Il cuore è costituito da quattro camere: due atri, destro e sinistro, e due ventricoli, destro e sinistro.
L’atrio destro riceve lo sbocco delle vene cave superiore e inferiore e del seno coronario, l’atrio sinistro riceve le vene polmonari.
La muscolatura atriale consta di due strati: uno superficiale, con fibre verticali comuni ai due atri che determinano una modesta contrazione in senso cranio-caudale; uno profondo, con fibre orizzontali proprie di ciascun atrio che determinano un’evidente contrazione in senso latero-laterale e antero-posteriore.
Tra gli atri e i ventricoli si interpongono le valvole tricuspide a destra e bicuspide o mitrale a sinistra, ancorate ai ventricoli grazie alle corde tendinee che originano dai muscoli papillari propri dei ventricoli stessi.
Il ventricolo destro riceve il sangue proveniente dall’atrio destro e lo immette nel tronco polmonare, da cui è separato grazie alla valvola semilunare polmonare. Il ventricolo sinistro riceve il sangue proveniente dall’atrio sinistro e lo immette nell’aorta, da cui è separato grazie alla valvola aortica.
La muscolatura ventricolare consta fasci verticali e orizzontali a destra e verticali e circolari a sinistra che garantiscono un movimento contrattile di tipo circolare.

Leggi anche Fisiologia del cuore umano: riassunto

FISIOLOGIA DEL MIOCARDIO: RIASSUNTO
- La contrazione del cuore dipende dalla presenza di due citotipi appartenenti al miocardio specifico e al miocardio comune o di lavoro. Il miocardio specifico è quello che si occupa della conduzione e consta di due nodi, seno-atriale e atrio-ventricolare, un fascio, il fascio di His, e le fibre che da esso originano, fibre del Purkinje.

Guarda anche Dispense di anatomia e fisiologia del cuore: riassunto

DISPENSE DI ANATOMIA E FISIOLOGIA DEL CUORE: RIASSUNTO FISIOLOGIA - L’impulso per la contrazione cardiaca origina spontaneamente nel cuore a partire da alcune cellule, le cellule del nodo seno atriale. Esse inviano l’impulso al nodo atrio ventricolare e alla muscolatura atriale, determinandone la contrazione; fanno sì, inoltre, che la frequenza cardiaca si attesti intorno a valori di 70 bpm.
Le cellule del nodo atrio ventricolare consentono una frequenza media di 45 bpm e, in condizioni fisiologiche, rallentano l’eccitazione del fascio di His a partire dal nodo seno atriale.
Il fascio di His, invece, determinerebbe una frequenza di 20-40 bpm.
Dal momento che il nodo seno atriale è quello predominante, si dice che il cuore batte a un ritmo sinusale. Leggi anche Fisiolgia del cuore, appunti