Spagna

Appunto inviato da nik22
/5

Spagna (6 pagine formato doc)

ASPETTO FISICO Posizione geografica La Spagna, si trova nella Penisola Iberica e ne occupa l'85%; confina a nord-est con Francia e Andorra, ad ovest con il Portogallo; è bagnata a nord dal Mar Cantabrico, a sud ovest con l'Oceano Atlantico, a sud ed ad est dal Mar Mediterraneo.
Nel suo territorio c'è il possedimento inglese di Gibilterra, che è posizionata all'estremità meridionale della penisola. Sono territori spagnoli le isole Baleari(Maiorca è la sua isola maggiore)nel Mediterraneo, le Canarie nell'Oceano Atlantico, alcune città in Marocco ed alcune isole al largo delle coste africane. La capitale è Madrid.
Morfologia La Spagna occupa 505.954 km2 circa della Penisola Iberica; l'88% del suo perimetro è bagnato dal mare: la costa mediterranea è lunga circa 1660 km, e il litorale atlantico è di circa 710 km. La lunga e ininterrotta catena montuosa dei Pirenei, che si estende per 435 km circa dal Golfo di Biscaglia al Mar Mediterraneo, a nord segna il confine con la Francia e Andorra, culmina nel Pico de Aneto (3404 m); nell'estremo sud separa la Spagna dall'Africa. Oltre metà del territorio ha un'altitudine media di oltre 500 m. Il tratto morfologico caratteristico della Spagna è il grande e semidesertico altopiano centrale, la Meseta Central, che ha un'altitudine media di circa 610 m. Il tavolato è interrotto da numerose catene montuose irregolari chiamate sierre, le più importanti delle quali sono la Sierra de Guadarrama, la Sierra de Gredos e i Monti de Toledo. La Meseta è delimitata a nord dalla Cordigliera Cantabrica, a nord-est dal Sistema Iberico, a sud dalla Sierra Morena. Oltre la pianura del fiume Guadalquivir si trova il Sistema Betico, i cui rilievi maggiori sono quelli della Sierra Nevada che comprende la vetta del Mulhacén (3478 m); Nei possedimenti insulari della Spagna la vetta più alta è il Pico de Teide sull'isola di Tenerife, nelle Canarie. La pianura costiera raramente supera i 32 km d'ampiezza e in molte zone è interrotta da rilievi che scendono verso il mare a formare promontori rocciosi, particolarmente lungo la costa mediterranea, dove il solo porto di grandi dimensioni è quello di Barcellona. Altri porti importanti si trovano lungo la costa nordoccidentale, soprattutto in Galizia. L'unica pianura estesa, di origine alluvionale e formata dal Guadalquivir, si trova nella parte sudoccidentale del paese Il territorio spagnolo, in prevalenza montuoso, alimenta una considerevole rete idrografica caratterizzata da fiumi di modesta portata, dato il clima arido del paese, che scavano profondi letti nel loro corso accidentato. Quattro sono i fiumi che sfociano nell'Atlantico, il Douro (il più esteso del paese), il Tago, il Guadiana e il Guadalquivir, mentre l'Ebro, l'unico navigabile, attraversa le regioni nordorientali e sfocia nel Mediterraneo. Idrografia I principali fiumi della Spagna scorrono generalmente lungo corsi profondi e rocciosi, attraverso valli di montagna, a ovest e a sud dell'Oceano Atlantico. I fiumi Duero, Rio