Torino

Appunto inviato da clod90
/5

Ricerca sul capoluogo della provincia Piemntese, sulla storia, sugli edifci importanti e sulla cucina. (3 pagine formato doc)

Città del Piemonte, capoluogo di provincia e di regione, Torino è situata al margine occidentale della Pianura Padana, tra le colline del Po e le propaggini alpine, alla confluenza della Doria Riparia con il Po.
E' la quarta città in Italia per numero di abitanti, dopo Roma, Milano e Napoli. Importante polo economico ha come industria prevalente quella automobilistica, che riguarda circa l'80% della produzione italiana, affiancata da quelle sussidiarie: siderurgica, metalmeccanica, dei motori areonautici e navali. Augusta Taurinorum fu città romana della regione XI augustea (Transpadana), nel territorio dei Taurini. Acquistò notevole importanza grazie alla sua posizione geografica centrale nella regione subalpina.
In seguito fu ducato longobardo e contea dei Franchi. Il potere dei Savoia si affermò dal XIII secolo e nel 1563 la elevarono a capitale del loro Stato. Da allora ebbe inizio la trasformazione della città, che assunse la caratteristica impronta barocca. Successivamente Torino fu dominata dai Francesi, fino al 1814, quando tornò ai Savoia. Da quel momento la città divenne il centro del Risorgimento italiano ed ebbe il privilegio di essere, dal 1861 al 1865, la prima capitale d'Italia. Luoghi importanti da visitare sono: La chiesa di San Lorenzo, una delle più belle della città situata davanti a Palazzo Madama. Fu edificata tra il 1668 e il 1680 su progetto del Guarini. L'interno barocco, a pianta centrale, è riccamente decorato con marmi policromi, stucchi e dorature e sormontato da una magnifica cupola. La Cattedrale di Torino fu costruita alla fine del Quattrocento in forme rinascimentali. La facciata è aperta da tre portali con pregevoli rilievi. L'interno, a tre navate, custodisce un prezioso polittico di Spanzotti. Dal presbiterio si sale alla Cappella della Sacra Sindone, costruita dal Guarini tra il 1668 e il 1694. Di forma circolare, è tutta rivestita di marmi neri con una caratteristica cupola barocca a forma di cono. Sull'altare si trova l'urna che custodisce la Sacra Sindone, il lenzuolo che si ritiene abbia avvolto Gesù deposto dalla croce e su cui rimasero le impronte del corpo. Il santuario della Consolata fu eretto all'inizio del Settecento dal Guarini, inglobando nella costruzione la chiesa romanica di Sant'Andrea, edificata nell'XI secolo, della quale rimane il campanile a bifore e trifore. L'interno, a pianta esagonale, è circondato da cappelle ellittiche e riccamente decorato. La Galleria Civica d'Arte Moderna ospitata in un edificio di via Magenta, è una delle raccolte più ricche d'Italia e conserva importanti opere pittoriche e scultoree di artisti italiani e stranieri dei secoli XIX e XX. Tra i nomi più illustri: Modigliani, De Chirico, Carrà, Morandi, Tosi, Fattori, Guttuso, Courbet, Renoir, Léger, Utrillo, Klee, Ernst e Chagall. Mole Antonelliana Tra via Po e via Montebello sorge la caratteristica Mole Antonelliana, grandiosa costruzione della seconda metà dell'Ottocento ideata da Alessandro Antonelli. Originaria