Il tuono e Il lampo di Pascoli: analisi del testo

Appunto inviato da alessa8888
/5

Analisi de Il tuono e Il lampo di Pascoli: significato, rima, ritmo e figure retoriche (3 pagine formato doc)

IL TUONO E IL LAMPO

Analisi del testo de Il tuono e Il lampo di Giovanni Pascoli.
1 Il significato:
• Nel secondo componimento, il rumore intenso ed improvviso di un tuono pone fine al silenzio che incombe sulla terra.

Questo trambusto provocato dal tuono dura poco perché viene sostituito dal canto di una madre e dal dondolare di una culla.
In questa ballata il tuono simboleggia il male che ci circonda mentre il canto della madre e il movimento della culla simboleggiano il ritorno della vita alla sua normalità.
• Le due poesie descrivono in modo soggettivo la realtà perché l’autore, ricorrendo all’utilizzo di aggettivi, ci mostra la sua concezione sul mondo, il suo mondo simbolico.
• Nel primo componimento, gli aggettivi attribuiti alla terra e al cielo rappresentano quest’ultimi come una donna e un uomo, entrambi atterriti, spaventati, turbati da quanto accade.
• La similitudine dell’occhio, considerato come a sé stante, isolato dal volto e quasi ingigantito, suscita nel lettore un senso di profonda angoscia, che si può riscontrare in tutto il componimento.
Inoltre l’immagine dell’occhio, isolato dal volto, evoca nel lettore anche un senso d’impotenza: l’occhio può vedere tutto ciò che lo circonda ma non può fare nulla per cambiarlo (l’occhio tutto vede ma nulla può).

Giovanni Pascoli: vita e poesie

IL LAMPO E IL TUONO: RIMA

3 La rima. IL LAMPO
• Era-nera: rapporto di opposizione Le due “parole-rima” in sé stesse non  dicono niente, ma se si analizzano i due versi a cui appartengono (E cielo e terra si mostrò qual era:...) (…s’aprì, si chiuse, nella notte nera.) si può percepirel’opposizione tra la volontà di conoscere e la volontà di non sapere.
• Sussulto-tumulto: rapporto di affinità
• Disfatto-esterrefatto: rapporto di affinità Il primo termine indica una distruzione mentre il secondo termine indica un senso di sbigottimento.
IL TUONO
• Nulla-culla: rapporto di opposizione Il nulla evoca l’oscurità, il male che è presente nel mondo, mentre la culla simboleggia la vita e la sua bellezza.
• Dirupo-cupo: rapporto di affinità Il dirupo è qualcosa di estremamente pericoloso, invece cupo è qualcosa di oscuro, lugubre, terrorizzante: entrambe le parole incutono paura.
• Schianto-canto: rapporto di opposizione Lo schianto fa pensare ad un rumore noioso, fastidioso, mentre il canto evoca un suono dolce.

Il lampo e Il tuono: commento