Confronto fra "il ritratto di Dorian Gray"ed il film "Dorian Gray"

Appunto inviato da luigisp92
/5

Analogie e differenze fra libro e pellicola (0 pagine formato doc)

Oscar Wilde era convinto che "Lo scopo della vita e quindi di ognuno di noi fosse  il completo perfezionamento del nostro essere attraverso la perfetta attuazione della nostra natura.
E che gli uomini di ogni tempo rinnegassero la propria natura in favore di convenzioni sociali o religiose perché spaventate dal loro “io”più profondo e recondito, dimenticando troppo spesso il più alto di tutti i doveri, quello che ogni essere vivente ha verso se stesso".Ecco la tematica che principalmente muove l’intera opera Wildiana e in special modo il suo capolavoro,il ritratto di Dorian, perchè il coraggio di adempiere a quello che tra tutti i doveri per l’autore e quello più importante, non è da tutti. Quando lessi il ritratto di Dorian Gray non potei fare a meno fin dalla prima pagina di apprezzarne i profondi contenuti  e in special modo gli aforismi,le riflessioni esistenziali e sempre attuali e le brillanti e sagaci deduzioni sui suoi compromessi.
Oggi però, la visione dell’omonimo film, liberamente tratto dal capolavoro wildiano, di Oliver Parker,il massimo estimatore cinematografico dell’opera di Wilde,mi ha lasciato se non con l’amoro in bocca,almeno di sasso.Non so se amarlo o odiarlo,devo ammettere che la trasposizione cinematografica mi ha lasciato perplesso,forse perche la personale visione dell’autore dell’intero romanzo e arrivata a modificarne addirittura i contenuti e le idee originarie in parte.infatti si notano molte,troppe discrepanze per fare di questo film un ottimo film,fedele agli ideali e alla teoria del bello del noto romanziere irlandese. Che forse le scarne descrizioni abbiano lasciato piu carta bianca del dovuto al regista? Non lo so,so solo che gli argomenti vagamente, e dico vagamente accennati nel film si sono trasformate in aperte prese di posizione,che come bandiere garrenti al vento sventolano  verso le personali convinzioni di Parker sbandierandone le opinioni in materia.La differenza,a mio parere,più evidente risulta essere quelle legate alla stessa scelta del protagonista. Infatti  Dorian ha i capelli biondi, ricciuti ed occhi azzurri. Nel film, invece, l'aspetto dell'attore che lo interpreta sembra volutamente oltre che completamente opposto. Nel libro, Dorian si innamora di Sybil Vane dopo averla vista recitare diversi ruoli in teatro. Si innamora, quindi, della sua arte.