Casa di bambola: riassunto dell'Atto 1

Appunto inviato da pusula
/5

Casa di bambola: riassunto dell'Atto 1 del testo teatrale scritto da Henrik Ibsen (2 pagine formato doc)

CASA DI BAMBOLA: RIASSUNTO

Henrik Ibsen.

Casa di Bambola: Atto I - Una stanza raccolta,messa con gusto,ma senza lusso.Nello sfondo a destra una porta dà in anticamera;una seconda porta,nello sfondo a sinistra,dà nello studio di Helmer.Fra queste due porte un pianoforte.Nel mezzo della parete di sinistra una porta e un pò più avanti una finestra.Accanto a questa una tavola rotonda,con sedie a spalliera e un piccolo divano.Alla parete di destra,un pò più indietro,una porta,un pò più avanti una stufa di maiolica,vicino alla quale ci sono un paio di sedie a spalliera e una sedia a dondolo.Fra la stufa e la porta un tavolinetto.Alle pareti incisioni in rame.Uno scaffaletto con porcellane e altri ninnoli artistici.Una piccola libreria con libri in rilegature di lusso.Un tappeto grande come la stanza.La stufa è accesa.Giornata d’inverno.Suono di campanello in anticamera.Subito dopo si sente aprire.

Casa di bambola: recensione

Nora entra canterellando contenta.E’ in cappello e soprabito e porta molti pacchetti che depone sulla tavola a destra.Lascia aperta dietro di sé la porta dell’anticamera,dalla quale si vede un fattorino che reca un piccolo abete e un canestro.Consegna l’uno e l’altro alla cameriera che è andata ad aprire.Nora ordina alla cameriera di nascondere bene l’albero di Natale perchè non vuole farlo vedere ai bambini prima di sera.Dato l’ordine,si gira verso il fattorino e lo paga con una corona.Il fattorino ringrazia ed esce.Nora chiude la porta.Contenta,ride ancora tra sè,mentre depone cappello e soprabito.

Casa di bambola: analisi

CASA DI BAMBOLA: RIASSUNTO ATTO 1

Cava di tasca un cartoccio di dolci e ne mangia un paio.Poi si avvicina cautamente alla porta del marito e sta in ascolto,accorgendosi che è in casa.Di nuovo canterella sottovoce avvicinandosi alla tavola di destra.Il marito,Helmer, che è nel suo studio,chiama Nora per sapere se è tornata a casa e questa gli risponde che è entrata in quel momento.Dopo che Nora mette in tasca il cartoccio dei dolci e si pulisce la bocca,chiama Helmer per fargli vedere i suoi acquisti.Helmer gli dice di non disturbare ma poco dopo apre la porta,si affaccia con la penna in mano e vede tutti gli acquisti di Nora, criticandola per aver speso troppi soldi.Lei si giustifica,spiegandogli che quest’anno possono darsi un pò alla pazza gioia,che è il primo Natale che non sono costretti a fare economia e che quindi possono concedersi un pò di lusso poichè ora Helmer ha uno stipendio considerevole e guadagnerà molto denaro.Helmer le dà ragione ma le ricorda che avrà lo stipendio solo alla fine del mese.Allora Nora gli suggerisce di farsi dare un prestito ma Helmer si arrabbia e la rimprovera della sua leggerezza,spiegandole che se lui avesse preso in prestito 1000 corone e poi gli fosse successo qualche incidente, lei avrebbe dovuto pagare i debiti.Secondo lui se una casa ricorre ai prestiti alla fine ha qualcosa di non libero e perciò di brutto.

Henrik Ibsen: biografia

Nora gli dà ragione mettendo però il broncio ed allora Helmer,che l’ha sempre trattata come una bambina,le dà del denaro per fare altri acquisti.Lei lo ringrazia e gli mostra i regali acquistati tranne un pacchetto,promettendogli che lo avrebbe visto la sera.Helmer le chiede che cosa le avrebbe fatto piacere ricevere e lei,giocando coi bottoni senza guardarlo,gli risponde che le avrebbe potuto regalare del denaro,per poter all’occasione comprarsi qualcosa.Ilmarito rimane stupito ma alla fine,sorridendo,acconsente alla sua richiesta anche se, secondo lui,lei è un tipetto strano perchè prima si affanna in tutti i modi per avere soldi e appena li ha,le scappano dalle mani e non sai mai dove vanno a finire,come suo padre.

Casa di bambola: commento, personaggi e riassunto

CASA DI BAMBOLA: RIASSUNTO E ANALISI

Helmer,detto questo, nota che Nora ha un’aria sospetta e minacciandola con il dito,le chiede se è andata in città,nella pasticceria, a comprarsi qualche dolcetto.Nora nega,spiegandogli che non le sarebbe mai passato per la mente di agire contro i suoi desideri,e poi gli domanda se ha invitato il dottor Rank.Il marito,sorridendo,le risponde che non è necessario,perchè tanto Rank viene da sè a pranzo con loro e che non vede l’ora che sia sera per vedere i regali e l’albero acceso.Helmer è entusiasta,questo natale si prospetta,rispetto allo scorso,meraviglioso,ha una posizione sicura e ricorda a Nora che l’anno scorso ha dovuto passare tre settimane a confezionare i fiori d’appendere sull’albero, mangiati poi dal gatto.Mentre Nora lo prende a braccetto e gli comincia a raccontare cone immagina la sua vita futura appena passate le feste di Natale,suona il campanello in anticamera.

Casa di bambola: scheda libro

.