Schiavitù: definizione

Appunto inviato da lino91
/5

La schiavitù è la condizione di chi è schiavo, cioè di una persona che viene sfruttata da un'altra. Tema sulla schiavitù: definizione e caratteristiche principali (2 pagine formato doc)

SCHIAVITU': DEFINIZIONE

La Schiavitù è la condizione di chi è schiavo, cioè di una persona che viene sfruttata da un'altra.
Le caratteristiche principali della schiavitù sono: l’obbligo di svolgere un compito o  prestare un servizio, la riduzione di un essere umano a proprietà esclusiva di un altro essere umano, cioè del suo padrone, la sottomissione completa di una persona  alla volontà di colui che lo possiede.
Un importante traguardo nella battaglia contro la schiavitù fu raggiunto nel 1926 con l'adozione della Convenzione internazionale sulla schiavitù, divulgata dalla Società delle Nazioni, che proibì il commercio degli schiavi e abolì la schiavitù in tutte le sue forme.


Una commissione della Società delle Nazioni registrò tuttavia nel 1932 l'esistenza di forme legalmente riconosciute di schiavitù in Tibet, in Abissinia e in Arabia.

Tesina sulla schiavitù

SCHIAVITU' TEMA

I valori previsti dalla convenzione furono quindi sanciti dalla Dichiarazione universale dei diritti umani ratificata dall'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) nel 1948.
Alla fine del XX secolo la schiavitù continua tuttavia a esistere in molte forme, come lo sfruttamento del lavoro minorile, della prostituzione (alla quale è connessa una tragica tratta di donne che dai paesi dell'Africa centrale e dell'Europa dell'Est raggiunge le città dell'Europa occidentale), della manodopera fornita dall'immigrazione clandestina.

Esisteva già durante la preistoria, risale probabilmente all'epoca in cui lo sviluppo dell'agricoltura consentì una forma di organizzazione sociale più avanzata, queste società utilizzavano gli schiavi in lavori di solito umili e pesanti e se li procuravano assoggettando popolazioni straniere e anche criminali all'interno della stessa società potevano diventare schiavi.

Tesina maturità sulla schiavitù: Liberi di essere schiavi

SCHIAVITU' IERI E OGGI

Oggi è in uso negli Stati particolarmente poveri dove la condizione della popolazione è misera e dove per altro i bambini  vengono sfruttati e picchiati, se si  ammalano o non fanno bene il lavoro.
La schiavitù è un usanza barbara che appartiene al mondo dell’antichità, penso che dovrebbe essere abolita, in ogni sua forma, in tutte le parti del mondo, in quanto, non trovo giusto che persone più importanti di altre utilizzino la propria posizione sociale, per sfruttarne altre. L’uomo nasce libero e così deve vivere.

Temi svolti| Guida al tema sull'adolescenza| Guida al tema sull'immigrazione| Guida al tema sull'amicizia| Guida al tema sul femminicidio| Guida al tema sul Natale| Guida al tema sui social network e i giovani| Guida al tema sui giovani e la crisi economica| Guida al tema sul rapporto tra i giovani e la musica| Guida al tema sulla comunicazione ieri e oggi| Guida al tema sulla famiglia| Guida al tema sull'amore e l'innamoramento| Guida al tema sull'alimentazione| Guida al tema sullo sport e sui suoi valori| Guida al tema sulle dipendenze da droga, alcol e fumo| Guida al tema sulla ricerca della felicità| Guida al tema sul bullismo e sul cyberbullismo| Guida al tema sulla globalizzazione| Guida al tema sul razzismo| Guida al tema sulla fame nel mondo| Guida al tema sull'eutanasia e l'accanimento terapeutico| Guida al tema sulla libertà di pensiero| Guida al tema sulla mafia