Uomo del mio tempo: significato e analisi del testo

Appunto inviato da serena8111988
/5

Comprensione del testo della poesia di Quasimodo utile per un compito in classe o come prova d'esame. Uomo del mio tempo: significato e analisi del testo (3 pagine formato doc)

UOMO DEL MIO TEMPO: SIGNIFICATO E ANALISI DEL TESTO

Uomo del mio tempo - Salvatore Quasimodo
Analisi del testo.


1 - Comprensione del testo. La lirica “Uomo del mio Tempo” vuole essere una denuncia attraverso un tono discorsivo e vibrante tipico del secondo Quasimodo. Il Poeta riconosce che gli uomini sono ancora quelli che vivevano nelle caverne e usavano le pietre.
La violenza irrazionale è la stessa. Solo una cosa è cambiata: gli strumenti con cui esprime il suo odio per la pace, il suo amore per le armi perfette, o meglio dire ancora,  esprime in pieno la sua misantropia. Come dalle origini dell’uomo, la scia di morte e violenza non ha fine, gli uomini uccidono oggi come ieri, senza fede e amore. La stessa lirica si apre con la figura di Caino che uccide Abele, col momento in cui non si ebbe nessuna interruzione all’enorme scia di sangue che solca la vita di ogni generazione. L’unico orizzonte che si presenta ai nostri occhi è il continuo di quest’efferatezza. Solo una speranza rimane a tenere vivo il cuore dello scrittore, che si esplica nella richiesta ai giovani di non scrivere più pagine di discordia e di morte gi ascritte dai loro padri ma di creare un mondo diverso.

Uomo del mio tempo di Quasimodo: analisi del testo e figure retoriche

UOMO DEL MIO TEMPO: ANALISI DEL TESTO

2 - Analisi del testo. 2.1. Spiega il significato delle espressioni “ali maligne”, “meridiane di morte” e confrontale con la definizione che il poeta da al verso 1. Il poeta riconosce che l’uomo suo contemporaneo non è cambiato per nulla dai tempi dei primi uomini, ma anzi ha sfruttato le nuove tecniche scientifiche per creare nuove armi di distruzione, sempre più precise. Nella mentalità è molto simile al cavernicolo, ma materialmente aspira al progresso bellico. In effetti, attraverso la formula “meridiane di morte”, il Poeta evoca la precisione dell’orologio solare riferita alle sempre più innovative strumenti di distruzione che proiettano intorno ombre di paura e morte.

Uomo del mio tempo di Quasimodo: commento poesia

ALI MALIGNE: SIGNIFICATO

La scienza applicata alla guerra è ancora confermata con l’espressione “ ali maligne” riferita alle ali dell’aereo, innovativo strumento di comunicazione che la malignità umana è riuscita a trasformare in potente e precisa arma di guerra che, come la meridiana proietta le sue ombre di morte; contemporaneamente, evoca le ali della mente o del cuore umano, parte creativa dell’uomo, i sogni di cui vive, i pensieri con cui cresce e ancora, con forte realismo, i tanti che non si sono abbassati ad accettare la verità di morte o le violenze altrui.
2.2. Interpreta la connessione tra “scienza esatta e “sterminio” e spiega il significato della parola “persuasa” che fa da connettivo.
Il confronto con l’uomo del passato è molto triste e sconfortante. La storia e il progresso non sono riusciti a cambiare l’uomo ma anzi l’hanno indotto a cercare di migliorare sempre più le sue tecniche di guerra. La scienza, (“scienza esatta”) che è stata creata dall’uomo moderno, quella stessa scienza per cui sono morti molti uomini, per cui roghi si sono sprecati nei tempi dell’inquisizione, è additata come il maggiore strumento di sterminio. È “persuasa allo sterminio”, non è dunque solo stata usata ma creata e voluta espressamente per questo fine.