"Vai e vivrai", di Radu Mihaileanu e Alain Dugrand

Appunto inviato da rhelena51
/5

Relazione sul libro da cui è anche stato tratto un film per la regia dello stesso Mihaileanu, noto al pubblico italiano per Train de vie (1 pagine formato doc)

NOME E COGNOME DELL'AUTORE: Radu Mihaileanu,

Alain Dugrand.

TITOLO DELL'OPERA: Vai e vivrai.

EDITORE: Feltrinelli.

ANNO E LUOGO DI PUBBLICAZIONE: Milano, settembre 2006.

GENERE LETTERARIO: Romanzo.

NOTIZIE SULLA VITA, SULL'OPERA E SUL PENSIERO DELL'AUTORE:

Radu Mihaileanu, rinomato regista francese è nato nel 1958 a Bucarest.
Il padre giornalista ebreo e comunista per motivi religiosi e politici, dovuti alla seconda guerra mondiale, ha dovuto cambiare il nome da Morderai Buchman in Ion Mihaileanu. Il ragazzo si impegna prima nel mondo del teatro ma anche lui, per le stesse esigenze del padre, decise di trasferirsi per un breve periodo in Israele e in seguito definitivamente in Francia.
Qui montatore e assistente di regia, solo nel 1993 gli danno il compito di scrivere e dirigere interamente un film: TRAHIR. Il successo arriva con TRAIN DE VIE del 1998.

Alain Dugrand, francese di nascita, nasce nel 1946 a Villeurbanne. Scrittore famoso per la pubblicazione di saggi e romanzi. È famoso soprattutto per due libri vincitori di alcuni premi letterari: UNE CERTAINE SYMPATHIE, Premio Roger Nimier, e LE 14e ZOUAVE, Premio Paùl Léautaud e Louis Guillox.

Vai e Vivrai (VA, VIS ET DEVIENS) è nato dalla collaborazione di questi due artisti sotto forma di libro e film. Il film ha vinto in seguito il premio per la migliore sceneggiatura al Festival di Berlino. Ascoltando il racconto di un falasha i due hanno deciso poi di modificare leggermente l'accaduto per mostrarci l'orrore che circondava Sudan, Etiopia e Israele.

CONTENUTO E TRAMA: inizia tutto nel 1985 quando il protagonista ha ancora nove anni: in quel periodo, lui e la sua mamma biologica avevano raggiunto l'Etiopia a piedi e si erano accampati in un campo profughi parte dell'operazione Mosè. La loro avventura si intreccia con quella di un'altra madre e di un altro figlio: Worknesh e Salomon, questi due a differenza dei primi sono ebrei. L'operazione Mosè consisteva nel trasportare segretamente milioni di falasha (ebrei neri) in Israele per salvarli dalla povertà e dalle epidemie che decimavano la popolazione. È l'ora di partire però Salomon muore,