WALTER SCOTT, Ivanhoe

Appunto inviato da mbczx
/5

Scheda libro dell'opera di W. Scott: "Ivanohe": Trama, personaggi, ambiente, tempo, forma e stile, contestualizzazione, giudizio personale. (6 pagine formato doc)

Frescaroli Giorgia Frescaroli Giorgia 2° a Relazione del libro WALTER SCOTT, Ivanhoe, RCS Libri, Milano, 1999 TRAMA: La vicenda ebbe inizio con L'arrivo del templare Bois-Guilbert al castello di Cedric il sassone, e di Lady Rowena, considerata da questi come una figlia, seguito dall'arrivo di un mendicante e di un ebreo, Isacco.
Poco dopo il mendicante scoprì che il templare voleva uccidere Isacco e lo fece scappare, con l'aiuto di Gurt, servo di Cedric. Dopo la fuga l'ebreo gli promise, in segno di gratitudine, un armatura e un cavallo, che il mendicante avrebbe potuto prendere da un suo tenne un grande torneo indetto dal principe Giovanni, la lizza di Ashby. Alla gara si presentarono molti cavalieri, tra cui il templare più valoroso, Bois-Guilbert, che, alla fine della contesa, sarebbe stato proclamato vincitore se un misterioso cavaliere chiamato "Diseredato", non fosse entrato in gara sbaragliando tutti i cavalieri presenti e battendo anche Bois.
Il giorno dopo nella seconda parte della gara, la lizza generale tra tutti i cavalieri presenti, il cavaliere "Diseredato" si dimostrò il migliore, grazie all'aiuto di un anonimo compagno di squadra, che indossava un'armatura nera. In seguito ci fu la premiazione del cavaliere diseredato, a cui fu tolto l'elmo, mentre era svenuto per una ferita riportata in combattimento e si scoprì la sua vera identità, era Wilfredo di Ivanhoe, figlio diseredato di Cedric. Poi confuso tra la folla venne portato via da Isacco e da sua figlia Rebecca. Successivamente si svolse la gara di arco, che fu vinta da un formidabile arcere, Loksley. il Cavaliere Nero, era scappato prima della premiazione, giunse con l'avvento dell'oscurità ad una cappella nella foresta, dove un frate divise con lui il suo cibo. Ivanhoe invece era stato curato da Rebecca e stava viaggiando con i due ebrei verso la loro casa, quando incontrò Cedric che tornava assieme ad Atelsthane, a cui sarebbe spettato il trono inglese in caso di liberazione dai normanni, Lady Rowena e i servitori Gurt e Wamba, tornava da un banchetto indetto dal re Giovanni. Questi, furono asaliti e rapiti da alcuni cavalieri normanni travestiti da briganti ,che li portarono al castello di Front-de-boeuf, infatti De Bracy aveva architettato un piano per sposare Lady Romena e Bois-Guilbert voleva fare de Rebecca la sua amante. Inoltre Front-de.Boeuf voleva costringere Isacco a pagare un altissimo riscatto, pena la tortura. Questo però fu impedito Da Loksley, che dopo aver radunato il frate, il Cavaliere nero e una moltitudine di veri briganti, prese d'assalto il castello sguarnito uccidendo Front De Boef e salvando tutti i prigionieri tranne Rebecca che fu portata nella più vicina sede dei Templari. Atelsthane invecie morì durante la battaglia. Quando Isacco venne a sapere che sua figlia era stata rapita, decise di andare al monastero dei Templare dove incautamente fece sapere al Gran Maestro che un' ebrea era stata portata lì senza il suo consenso. Quest'ultimo pensò allora