esperienze in laboratorio

Appunto inviato da vit4minc
/5

Lucidi lezioni di laboratorio di chimica per biologia sperimentale/bioecologia applicata esperienze in laboratorio (0 pagine formato doc)

Laboratorio di Chimica Laboratorio di Chimica Esperienza 1: Solubilità e miscibilità L'esperienza si basa sui concetti di solubilità e miscibilità.
L'affermazione il simile scioglie il simile fornisce un'utile criterio per valutare la solubilità di un solido in un dato solvente o la miscibilità di due liquidi. Per capire meglio questi due fenomeni è tuttavia necessario prendere in esame fattori termodinamici entropici ed entalpici quali i calori di dissoluzione (che derivano dalla somma di diversi fattori energetici: le interazioni intermolecolari, le energie reticolari, i calori di solvatazione). La seguente esperienza si articola in tre parti: Prove di solubilità.
Prove di miscibilità. Solubilità e miscibilità. NOTA: I solventi organici devono essere utilizzati sotto cappa PARTE A - Prove di solubilità Verifica della solubilità dei seguenti composti (soluti) nei diversi solventi indicati. Solido Solvente solfato di rame idrato acqua zucchero metanolo acido benzoico cloroformio cloruro di sodio etere di petrolio Per effettuare le prove di solubilità si proceda come segue: si prenda un provetta pulita ed asciutta; si versi nella provetta una punta di spatola del solido e si aggiungano 1-2 mL del solvente; si agiti ripetutamente e con decisione la provetta; si osservi quanto accade e si prenda nota nel quaderno. PARTE B - Prove di miscibilità Verificare la miscibilità reciproca dei solventi utilizzati nella parte A. Si proceda verificando la miscibilità di tutte le possibili coppie di solventi (2 mL di ogni solvente in provetta) e completare la tabella seguente: Acqua Cloroformio Metanolo Etere di Petrolio Acqua X Cloroformio X Metanolo X Etere di Petrolio X PARTE C - Solubilità e miscibilità Si proceda come segue, prendendo nota di quanto osservato: Versare 5 mL di cloroformio nel provettone. Aggiungere 5 mL di acqua, osservare. Aggiungere una spatolata di solfato di rame. Agitare ripetutamente e con decisione la provetta, osservare. Aggiungere lentamente 10 mL di etere di petrolio, osservare. Agitare come al punto b) e osservare. Laboratorio di Chimica Esperienza 1b: Reazioni Chimiche in Soluzione Reazioni in soluzione Alcuni tipi di reazioni ioniche, che non implicano processi di ossido-riduzione, possono essere previste sulla base di considerazioni molto semplici. Si avrà una reazione se in soluzione ci sono degli ioni che possono dar luogo ad un sale insolubile, ad un elettrolita debole (o ad un non-elettrolita) o infine ad un gas. Questa esperienza si prefigge almeno due obiettivi: Prevedere e riconoscere alcune reazioni di metatesi. Acquistare familiarità con alcune sostanze chimiche di uso comune. Osservarne lo stato fisico, il colore, e le caratteristiche cristalline (grandezza dei grani, lucentezza, etc.). PARTE SPERIMENTALE Per ognuna delle reazioni elencate procedi come segue: Prepara, in una provetta, una soluzione di 2 mL (con acqua distillata) per ogni reagente. Per preparare la soluzione è sufficiente usare una punta di spatola di