Letteratura francese del Medioevo: riassunto

Appunto inviato da jessyka1985 Voto 7

Letteratura francese Medioevo: riassunto sulla nascita della lingua d'oc e lingua d'oil, la genesi della letteratura, autori medievali, il romanzo e le altre caratteristiche della letteratura francese in epoca medievale (27 pagine formato doc)

LETTERATURA FRANCESE MEDIOEVO

Letteratura francese del Medioevo. La letteratura francese viene alla luce nel Medioevo : il medioevo è il momento in cui possiamo cogliere la nostra civiltà e la nostra letteratura nel loro stadio primitivo anche se la civiltà medievale è tutt’altro che primitiva.
Il medioevo copre un arco di 1000 anni dal momento che gli storici lo fanno cominciare con la caduta dell’impero romano d’occidente nel 476 e collocano la sua fine nel XV secolo. La letteratura francese non vede apparire i suoi primi documenti prima della fine del IX secolo per poi raggiungere il pieno sviluppo nella fine del XI.

CAP 1 = NASCITA DI UNA LINGUA GENESI DI UNA LETTERATURA
All’epoca delle invasioni germaniche e crollo dell’impero romano solo la Chiesa come istituzione sopravvive e assicura la continuità del latino.
Quindi le uniche scuole esistenti sono le sue (funzionari,i vescovi..) : è nei monasteri che sono conservati e ricopiati i manoscritti senza i quali la letteratura latina sarebbe andata perduta.

Letteratura francese e provenzale: riassunto

AUTORI MEDIEVALI

Sotto l’influenza del monachesimo essa tende nei sec. VI e VII a ripiegarsi su se stessa a considerarsi una società autonoma,tutto ciò ha portato allo sviluppo di una poesia liturgica del tutto nuova per forma ,espressione e melodie: il canto gregoriano.
Nella seconda metà del VIII con la rinascita carolingia invece si riporta in auge lo studio degli autori classici ma più o meno nella stessa epoca accade un fenomeno rilevante : la lingua parlata si evolve a tal punto che gli illetterati non comprendono più il latino. Non esistono più un latino letterario e un latino parlato ma due lingue diverse! Non si conosce bene la data di questo cambiamento ma lo si fa coincidere con l’813 quando un canone del Concilio di Tours invitano i sacerdoti a predicare in “rusticam romanam linguam aut thiotiscam” ,in lingua volgare “romanza” o “teutone” cioè in francese o in tedesco.
Nell’842 nei Giuramenti di Strasburgo prestati in una delle loro riconciliazioni dei due figli di Ludovico il Pio e cioè Carlo il Calvo e Ludovico il Germanico vengono pronunciati in tedesco e in lingua romanza dai 2 sovrani e dai loro eserciti e riportati dallo storico Nitardo nella sua “Storia dei figli di Ludovico il Pio”e questo testo non è più in latino ma in una lingua che diverrà francese poi.

Storia del Medioevo in Francia: riassunto

LINGUA D'OC E D'OIL: RIASSUNTO

Il latino parlato appreso dai legionari che venivano da ogni parte del mondo e arricchito di apporti germanici non si è trasformato in maniera uniforme .
Nel territorio corrispondente all’attuale Francia vedranno la luce 2 lingue (designate da Dante) : lingua d’oil (nord) e lingua d’oc(sud).
Ma queste lingue si dividono in dialetti , e la letteratura svolgerà una funzione unificatrice : un dialetto che avrà la meglio potrà diffondersi e essere compreso da tutti! Essendo che il monopolio della cultura ce l ‘aveva la Chiesa imparare a leggere e scrivere significava imparare il latino e ancora negli ultimi anni del XIII secolo quando la letteratura francese era già fiorente da 200 anni ancora si raccomanda l’insegnamento del latino (Doctrina pueril > Raimondo Lullo).

Riassunto sul Medioevo nella letteratura

LETTERATURA FRANCESE MEDIEVALE

LE ORIGINI. Nelle poesie dei trovatori sono percepibili una certa influenza della retorica mediolatina ma il tono differisce e poi la poesia latina veniva letta non cantata.
I trovatori erano lontani dal possedere una cultura latina che permettesse loro di portare a termine un’opera di adattamento.
Quindi si sotiene che la poesia cortese e fin d’amor abbiano un’origine ispano-araba.
Nell’XI sec. i poeti arabi in Spagna celebrano un amore idealizzato :amore odhrita.
Le amanti belle,capricciose assumono la forma di un male fisico che può condurre alla morte ,l’atmosfera è primaverile e c’è tutto l’universo amoroso e poetico dei trovatori ma soprattutto si nota la somiglianza tra le forme strofiche e non è storicamente impossibile che una abbia influenzato l’altra dato che le due culture erano in contatto (Spagna=guerra reconquista)ma ci si domanda allora come mai la poesia dei trovatori sia fiorita al nord e non al sud dei Pirenei.
Il gioco delle influenza è complesso e difficilmente spiegabile.
CHI ERANO? Alcuni trovatori erano dei grandi signori come Guglielmo IX altri signorotti,altri poveracci come Cercamon chiamato “giramondo”,alcuni figli della servitù,altri chierici,mercanti,vecchi giullari.