De vulgari eloquentia” – La pantera e il <>

Appunto inviato da scajax
/5

Comprensione del testo ed esercizi (1 pagine formato )

1)    Dante definisce in questo brano il volgare illustre.
Dopo una lunga ricerca senza risultato, arriva alla conclusione che è necessario procedere con razionalità per chiarire questa lingua. Dante la definisce illustre, cardinale, regale e curiale. In tutta la parte successiva del testo, l’autore espone il motivo per cui ha chiamato il volgare illustre con questi quattro termini.

DANTE E IL DE VULGARI ELOQUENTIA>>

Dalle sue spiegazioni, emerge che questa nuova lingua unifica tutti i volgari locali, e che può essere capita da qualsiasi chiunque. Il progetto di Dante è di costituire un’unità letteraria in Italia.
2)    Illustre: questa lingua fa capire, ha delle virtù e innalza di onore e gloria chi la parla.

DANTE E LA NASCITA DELLA LINGUA ITALIANA>>

Cardinale: questa lingua è un elemento portante da cui dipendono tutti gli altri volgari locali.
Regale: questa lingua occupa la “reggia”, ossia il posto più importante, perciò se il nostro paese avesse una reggia, questa sarebbe occupata dal volgare illustre.
.