La morte a Venezia: riassunto e temi principali

Appunto inviato da hannastasia
/5

La morte a Venezia: riassunto, temi principali del romanzo, con notizie sulla vita di Thomas Mann (1 pagine formato doc)

LA MORTE A VENEZIA: RIASSUNTO

La morte a Venezia di Thomas MannAutore: Thomas Mann nacque a Lubecca nel 1875 e morì a Kilchberg nei pressi di Zurigo nell’anno 1955.

Fu un noto romanziere e critico tedesco.
Egli nacque in una famiglia altoborghese. Dopo la morte del padre, i Mann si trasferirono a Monaco, dove Thomas compì gli studi e iniziò a scrivere collaborando con la rivista satirica "Simplicissimus".
La sua narrativa, che registra con precisione il mondo a lui contemporaneo o le età passate, offre un'analisi profonda e sottile delle idee e dei personaggi, scrutati con un atteggiamento distaccato e talvolta ironico dai quali, tuttavia, non manca di cogliere il senso del tragico. I protagonisti sono sovente figure di borghesi che attraversano un conflitto spirituale, oppure artisti finemente analizzati nella loro psicologia e nella perenne lacerazione fra vita contemplativa e vita d'azione. Tra le sue opere fondamentali trova immensa importanza La morte a Venezia, pubblicata nel 1912, immortalata per il cinema da Luchino Visconti e trasformata in opera lirica dal compositore Benjamin Britten.
Mann fu anche un critico di rango, al quale si devono le Considerazioni di un impolitico (1918), scritto autobiografico nel quale l'autore afferma che l'artista è tenuto a inserirsi nel tessuto sociale. Il suo impegno personale gli costò la perdita della cittadinanza tedesca nel 1936, quando già aveva ricevuto il premio Nobel per la letteratura nel 1929 e quando ormai si trovava in esilio volontario dal 1933, l'anno dell'ascesa al potere di Adolf Hitler. Dopo un primo periodo trascorso in Svizzera, si trasferì negli Stati Uniti nel 1938 e nel 1944 divenne cittadino statunitense. Nel 1953 si stabilì nei pressi di Zurigo, dove lo colse la morte due anni più tardi.

La morte a Venezia: riassunto

LA MORTE A VENEZIA TEMI PRINCIPALI

Tematiche: Nel romanzo “La morte a Venezia” viene esaltato in modo particolare il simbolo della bellezza ingenua, pura e semplice, incarnata in un bambino, figura di per sé bella, solare, limpida e serena. Molto spesso, inoltre, l’autore filosofa sulla vita in generale e mette in evidenza un uomo di terza età, Gustav von Aschenbach, indeciso, che non sa come agire anche nelle situazioni più semplici. Forse Thomas Mann, autore dell’opera, vuole far ritrovare gran parte dei lettori nella figura del protagonista, in modo tale da rendere il suo romanzo più leggero e comprensibile, vicino alla vita di tutti i giorni.

La morte a Venezia: scheda libro

LA MORTE A VENEZIA TRAMA

Trama: Un anziano scrittore tedesco Gustav von Aschenbach trascorre un lungo periodo di vacanza presso un lussuosissimo albergo a Venezia. Qui conosce un ragazzino, appartenente ad una nobile famiglia polacca, di cui Gustav s’innamora. Lo scrittore esalta il sentimento dell’amore con argomentazioni filosofiche, disquisendo fra se stesso, infatti non scambia mai una parola con il giovinetto di nome Tadzio, che incarna il concetto della bellezza pura e semplice.