Il partigiano Johnny: riassunto, personaggi e commento

Appunto inviato da zappa2000
/5

Il partigiano Johnny: riassunto, caratteristiche dei personaggi e commento personale del libro di Beppe Fenoglio (3 pagine formato doc)

IL PARTIGIANO JOHNNY: RIASSUNTO

Il partigiano Johnny di Beppe Fenoglio.

Riassunto: Il partigiano johnny è un libro ambientato nella seconda guerra mondiale, raccoglie episodi e avventure di questo giovane ragazzo, Johnny, che scappato da casa, si aggrega ad un gruppo di comunisti partigiani e parte con loro su consiglio dei professori Monti e Corradi. La sua vita da partigiano ha un triste inizio, infatti, in un primo scontro con i fascisti viene ucciso Tito, un suo amico, e qui Fenoglio rivela tutta la sua pietà per questi suoi nuovi fratelli.
Dopo essersi recato alla villa dell’ industriale B., johnny decide di cambiare armamento poiché era contro al comunismo, e si aggrega ad un gruppo “antifascista”, qui conosce il capitano Nord e altri compagni. Nel frattempo conosce Elda che cerca di fargli abbandonare i partigiani. La forte nostalgia d’Alba è un punto fermo sul quale si basa il libro, e fa si che johnny riesca a convincere il capitano Nord a tornare ad Alba e liberarla dal fascismo. I partigiani si scontrano con i fascisti e in un primo momento vincono, in un secondo affronto però si lasciano sorprendere e molti suoi amici gli cadono vicino (Tarzan e Franco) la fine di Johnny rimane sconosciuta: ”Egli sotto il tiro nemico ha finito le munizioni… Due mesi dopo la guerra era finita”.

Tutto sulla Resistenza italiana

IL PARTIGIANO JOHNNY: DESCRIZIONE PERSONAGGI

Johnny: Johnny è il personaggio principale della storia, Fenoglio parla di quest’ultimo come fosse lui stesso e sembra che le cose viste dagli occhi di johnny le abbia già vedute. è un giovane molto colto e deciso, vuole diventare partigiano seppure sa che la sua vita avrebbe seguito un cambiamento radicale.
La sua decisione però rimane la stessa per tutta la durata del tempo, sebbene molti personaggi, come Elda ed Ettore, cercano di distrarlo.
Il suo unico scopo è quello di essere un partigiano e di riportare la giustizia nella sua città; la solitudine, la tristezza e le difficoltà non provocano reazioni nel suo orgoglio, infatti lui ha sempre in mente l’ antifascismo e non considera nient’ altro. E’ un ragazzo sereno, ciò che colpisce di lui è il carattere avvincente e determinato. Solamente in pochissimi casi si rivela dinamico, come quando lascia i garibaldini per andare con i blu. SI lega molto a Pierre, ad Ettore e ad Elda, purtroppo per lui però il distacco da queste persone avviene in brutte occasioni.
Alla fine non si capisce se muore o no, in ogni modo Fenoglio fa apparire tutto ciò una scomparsa gloriosa, e si capisce quanto johnny tenesse ai partigiani, sembra anche che Johnny sa che la guerra finirà tra due mesi.

Nord: Nord è il capitano dei blu e diventa presto il comandante di johnny, infatti, appena il ragazzo gli chiede di poter fare parte del suo gruppo, non esita molto ad accoglierlo, infatti crede molto nel ragazzo e con la sua serenità diventa immagine per tutti i partigiani, anche se lui si ritiene una persona normale.
E’ felice del fatto che molti dei suoi uomini provengano da Alba ed ha la capacità di tranquillizzare molte persone.
Alla fine cede il comando a johnny ritenendolo molto più esperto di lui.
Si rivela un personaggio statico e molto consapevole delle sue capacità.

Il partigiano Johnny: analisi e riassunto

Elda: Elda è una donna affascinante che conosce johnny durante una festa, s’innamora subito di lui e cerca inutilmente di fargli cambiare idea, dicendogli di nascondersi e di fuggire con lei. Elda rappresenta la figura di tutto ciò di bello che i partigiani si sono lasciati dietro le spalle per combattere il fascismo.
L’ appuntamento con johnny viene interrotto da una sparatoria, da qui inizia la fuga del ragazzo.

Alba: Alba è la città di johnny, qui si trovano i suoi genitori e tutti i suoi amici, molti partigiano provengono da Alba infatti era diventata una guarnigione fascista, lui però mantiene il contatto con i familiari e s’informa sulle condizioni della città grazie ai passanti.
Anche Nord è molto affezionato a questa città e vuole liberarla a tutti i costi dai tedeschi, ed è solo per questo che diventa partigiano.
Il clima di questa città accentua la nostalgia di ogni personaggio e crea un senso di solitudine a tutti quelli che ne sono lontani. In alcuni momenti infatti johnny si sente esiliato, e alla fine si scopre il suo legame con questa città.

Torretta: Al poggio di torretta era fissato l’ ultimo incontro tra i partigiani, è forse l’ unico luogo a parte Alba che si riconcilia con il passato, infatti qui si ritrovano tutti per scambiarsi notizie e consigli, è un posto tranquillo e confortevole.

Approfondisci: Resistenza e guerra civile in Italia: storia e caratteristiche

IL PARTIGIANO JOHNNY: COMMENTO PERSONALE

Giudizio personale: Il libro è incomprensibile e difficile da interpretare. Fenoglio secondo me ha voluto riprendere le esperienze passate creando un testo solo per chi ha vissuto la guerra da vicino.
Questo romanzo richiede diverse riletture, anche perché è scritto anche in inglese, di difficile comprensione anche la storia, siccome il libro è pieno di lunghissime descrizioni e non sono riuscito a godermelo per intero.