Relazione di laboratorio sul processo di digestione delle proteine

Appunto inviato da gz98
/5

Il procedimento, i materiali usati e le soluzioni ottenute dall'esperimento della digestione delle proteine in laboratorio di microbiologia (2 pagine formato doc)

DIGESTIONE DELLE PROTEINE

La digestione delle proteine in Laboratorio. Scopo - Dimostrare che la digestione delle proteine avviene tramite degli enzimi uno dei quali è contenuto anche nell’ananas.
Informazioni Teoriche
Le Proteine sono delle biomolecole formate da atomi di idrogeno, ossigeno, carbonio e azoto e posseggono 4 livelli di organizzazione (primaria, secondaria, terziaria e quaternaria).

Sono dei polimeri formati da amminoacidi, i quali sono uniti tra loro da legami peptidici.
Tali legami possono essere spezzati grazie all’azione di particolari sostanze dette proteasi. Le proteasi sono degli enzimi cioè dei catalizzatori biologici che velocizzano la reazione di idrolisi abbassando l’energia di attivazione (cioè l’energia necessaria per far avvenire la reazione). Quindi tali enzimi sono in grado di rompere i legami peptidici idrolizzando le proteine e ottenendo quindi gli amminoacidi. L’ananas contiene bromelina, una proteasi che per questa esperienza in laboratorio verrà utilizzata per idrolizzare la colla di pesce (formata da collagene e quindi da proteine).

La digestione delle proteine: esperimento di biologia

DIGESTIONE DELLE PROTEINE ESPERIMENTO: SOSTANZE E MATERIALI UTILIZZATI

Sostanze utilizzate:

  • Colla di pesce
  • Ananas
  • Arancia
  • Acqua

Materiale:

  • 2 becher
  • 3 Provette e portaprovette
  • Piastra riscaldante
  • Bacchetta di vetro
  • Pipetta
  • Freezer

La nutrizione e la digestione: riassunto

DIGESTIONE DELLE PROTEINE ESPERIMENTO: PROCEDIMENTO

Procedimento:

  1. Riscaldare l’acqua di un becher tramite l’utilizzo di una piastra fino a che l’acqua non raggiunge il punto di ebollizione
  2. Immergere in acqua fredda 10 fogli di colla di pesce
  3. Togliere i fogli dal becher ed immergerli nell’acqua calda appena tolta dalla piastra e aspettare che si sciolgano mescolando con una bacchetta.
  4. Prendere dei pezzi di ananas e di arancia stando attenti a non farli entrare in contatto e posizionarli in 2 provette.
  5. Versare la colla di pesce sciolta nella provetta con l’ananas, nella provetta con l’arancia e infine i n una provetta vuota.
  6. Lasciarli raffreddare bene in freezer per circa 10- 15 minuti.
    Passato tale periodo toglierli dal freezer e osservare cosa è successo nelle provette.

Le proteine: definizione, struttura e funzioni

DIGESTIONE DELLE PROTEINE ESPERIMENTO: CONCLUSIONI

Conclusioni

  • Nella provetta contenente l’arancia e la colla di pesce non è accaduto nulla poiché l’arancia non contiene nessun enzima. Possiamo inoltre notare che tale soluzione si è solidificata.
  • Nella provetta contenente la colla di pesce non è successo nulla; anche qui però la soluzione si è solidificata
  • Nella provetta contenente l’ananas e la colla di pesce invece, possiamo osservare che nel fondo della provetta si forma un deposito di granelli scuri. Tale composto sono le catene di amminoacidi derivati dal processo di idrolisi della colla di pesce ad opera della bromelina (un enzima) contenuto nell’ ananas che ha appunto, smontato le proteine. Inoltre la soluzione in questa provetta è l’unica ad essere rimasta liquida.