Creiamo la nostra mappa concettuale

Appunto inviato da fornaro2
/5

Appunto utile per creare mappe concettuali e presentazioni multimediali da mostrare ai prof (2 pagine formato doc)

Untitled Creiamo la nostra mappa concettuale ---Effetti speciali,ma non troppi--- Per realizzare una presentazione multimediale alla tesina (che può essere quella d'esame di maturità, o qualsiasi altra) è consigliato usare programmi come PowerPoint di Office o Impress della suite OpenOffice (http://it.openoffice.org/) entrambi utili per presentare ed esporre un lavoro di ricerca.
Ecco come rendere efficace il lavoro. SI- Partiamo dallo sfondo. Il colore non può essere scelto a caso ma deve contrastare il più possibile con quello utilizzato per il testo. Una volta scelto lo sfondo è consigliato utilizzarlo per tutte le diapositive.
Caratteri gialli o bianchi su sfondo blu e neri su sfondo giallo si rilevalo particolarmente leggibili. Meglio evitare il rosso che affatica la lettura. SI- Meglio usare un carattere semplice e facilmente leggibile a video. Georgia e Verdana sono stati progettati proprio per essere letti su schermo. Unica eccezione:il titolo della tesina. SI- In ogni diapositiva deve esserci il giusto equilibrio tra testo e immagoni. Ricordo che “multimediale” significa comunicazione non solo attraverso il testo, ma anche con immagini e suoni. NO- Non usare immagini come sfondo delle diapositive perché rendono difficile la lettura. Allo steso modo non usare effetti sonori è meglio. Una eccezione potrebbe essere i cinque secondi di musica che accompagna il titolo. NO- Se vi appassionano i caratteri arzigogolati o le WordArt, usateli con parsimonia e solo per i titoli delle diapositive. Assulutamente vietati nel testo e nelle didascalie delle immagini Esempio di WordArt NO- Evitare effetti di animazione complessi che rallentano la presentazione e costringono a noiose pause. Dovrebbero essere animate solo le immagini usando l'effetto dissolvenza ---Tradizionale o tecnologica?--- La mappa concettuale costituisce sicuramente la spinta dorsale della tesina e del nostro discorso orale. L'approfondimento delle tematiche, indicate sulla mappa, può essere presentata ai professori (o alla commissione) in forma cartacea, realizzata ad esempio con Word, oppure come presentazione multimediale. La presentazione cattura maggiormente l'attenzione della commisione e dà la possibilità di sfoggiare le vostre abilità con il PC. VA comunque detto che qualche commissario tradizionalista potrebbe sentirsi rassicurato dal frusciare della carta, per cui, con un piccolo sforzo in più, portate con voi una copia della tesina scritta per intero. ---Una mappa per ragionare meglio--- Un programma con il quale possiamo costuire in modo facile ed elegante anche le più complesse mappe concettuali è CmapTools (http://cmap.ihmc.us/) . Ma che cosa è e come si organizza una mappa concettuale? Una mappa concettuale è uno schema formato da un concetto chiave centrale al quale sono collegati altri argomenti o tematiche. Usare questo programma è molto intuitivo: nell'area di lavoro possiamo collocare le forme che contengono i concetti e tracciare le linee di collega