patologia vegetale

Appunto inviato da pescatore8
/5

Appunti e dispense del corso di patologia vegetale (15 pagine formato doc)

Untitled Patologia è lo studio delle relazioni che intercorrono fra gli agenti che causano la malattia e le condizioni che favoriscono lo sviluppo della malattia.
Lo studio dei meccanismi con cui il patogeno attacca la pianta e ci meccanismi con cui la pianta si difende. Lo studio della prevenzione e di lotta. Una pianta si considera sana quando svolge le sue funzioni fisiologiche al meglio del suo potenziale genetico , o in altri termini quando il fenotipo esprime al meglio il genotipo. Funzioni fisiologiche: moltiplicazione,differenziazione e divisione cellulare, assorbimento dell'acqua e minerali, traslocazione dei minerali, fotosintesi, metabolismo dei composti sintetizzati, traspirazione, respirazione, riproduzione e accumulo delle sostanze di riserva. Per malattia si intende un disturbo o una deviazione dalla normale struttura o normale fisiologia della pianta localizzata o diffusa , riconoscibile da qualche sintomo e/o segno che produce un qualche danno alla pianta.
Questo è il risultato di una serie di risposte visibili o invisibili delle cellule o dei tessuti ad un fattore biotico o abiotico che porta ad un cambiamento di forma, funzione o integrità della pianta, con parziale danneggiamento o morte dell'intera pianta o di sue parti. La malattia è una qualsiasi deviazione cronica dalla normalità , prolungata nel tempo , operata da fattori biotici o abiotici. È un processo di malfunzionamento , causato da una continua interazione. L'azione perturbatrice del patogeno viene contrastata dal potere autoregolante della pianta. Le malattie possono essere classificate in base all'infettività: biotiche malattie causate da funghi, batteri, virus, viroidi, fitoplasma, e fanerogame parassite. abiotiche malattie causate da anormale illuminazione, alte o basse temperature, anormale umidità, composizione del suolo o composizione dell'atmosfera. In base al processo fisiologico alterato marciumi molli e malattie dei semi marciumi radicali tracheopatie necrosi e clorosi fogliari neoplasie in base ai sintomi : marciumi, clorosi,avvizzimenti, maculature, ticchiolature, cancri, ecc.. in base hai processi patologici: malattie epifitiche (fumaggine) malattie trofiche (il patogeno sottrae nutrimento da cellule funzionali : parassiti obbligatori) malattie dello sviluppo auxoniche o disgenetiche (gigantismo per iperplasia e ipertrofia, nanismo per ipoplasia o ipotrofia) malattie degenerative litiche (enzimi) necrotiche o tossiche (tossine) in base allo sviluppo nella pianta malattia localizzata malattia sistemica malattia organotropiche radicali fogliari vascolari parenchimatiche in base alla diffusione epidemica o endemica simbiosi : convivenza di due o più organismi con vantaggio reciproco o per uno dei due simbiosi mutualistica: vantaggio per entrambi simbiosi parassitaria : uno dei due bionti trae vantaggio parassita: organismo che trascorre tutta la vita o parte di essa sopra , all'interno, di un altro organismo tassonomicamente diverso, ottenendo da questo